Sei in Gweb+

IL CASO

Salta la «Settimana felinese», scoppia la polemica

11 agosto 2019, 05:03

Salta la «Settimana felinese», scoppia la polemica

FELINO Qualcosa è andato storto e la storica «Settimana Felinese» quest’anno non si farà.

Cosa è successo? Ce lo spiegano direttamente il sindaco di Felino, Elisa Leoni e il presidente del Comitato Estate Felinese, Maurizio Faccini. «Crediamo che questa manifestazione sia tra le più importanti che il nostro paese esprima - spiega il primo cittadino di Felino - un evento che, ferme restanti la paternità e le indiscutibili capacità degli organizzatori, pensiamo possa essere arricchito grazie alla collaborazione anche di altre associazioni del territorio. Associazioni che, sottoponendo al vaglio del Comitato proposte e contributi in termini di idee ed esperienze, potrebbero impreziosire questa storica manifestazione e rafforzare il legame col territorio che vogliamo sempre più coeso, partecipe e attivo».

E così la Settimana Felinese si prende un anno sabbatico per riorganizzarsi con nuova linfa, dopo che le ultime due edizioni, complici le nuove regole sulla sicurezza, hanno un po’ sofferto soprattutto a causa del riposizionamento logistico della fiera, con la separazione delle giostre rispetto all’area musica e ristorazione.

Ma cosa dice il Comitato Estate Felinese in proposito? «Ci siamo sempre prodigati perché la festa si potesse realizzare nel migliore dei modi, nonostante tutti i limiti imposti in materia di sicurezza e le difficoltà di carattere logistico. Sicuramente le pesanti critiche rivolte da una parte della cittadinanza alle ultime edizioni, non ci hanno fatto piacere», dice Maurizio Faccini. «L’amministrazione d’altro canto non ci ha facilitato, a volte ha assunto posizioni che a nostro parere hanno sminuito quello che abbiamo fatto in tutti questi anni. Ci aspettavamo più collaborazione. Ci sarà comunque occasione di riparlarne e vedere se esisteranno i presupposti per una “Fiera d’Agosto 2020».

Per il momento l’unica certezza è che quest’anno Felino, nella settimana di Ferragosto, sarà un po’ triste e malinconica.

E.C.

 

 

Le reazioni

FELINO A fine dicembre il programma c’era. Con tanto di band, orchestre e giostre confermate. Un calendario fitto per l’estate felinese, la tradizionale fiera d’agosto che da oltre mezzo secolo a questa parte anima il paese. Peccato che tutto sia andato in fumo. Nulla di fatto.

E il malcontento tra commercianti e residenti serpeggia in queste giornate afose. «E’ nato tutto da un equivoco e onestamente non voglio polemiche – mette i puntini sulle “i” Maurizio Faccini, al timone e portavoce del Comitato Estate Felinese -. Si tratta di una manifestazione molto impegnativa, che generalmente devi organizzare un anno prima. Ecco perché avevamo stilato il programma già a dicembre 2018. A gennaio è arrivata una lettera dell’amministrazione, in cui eravamo invitati a fare un passo indietro e supportare la Pro loco a cui sarebbe spettata la gestione della manifestazione. Noi abbiamo interpretato quella missiva in un modo, il Comune in un altro e così abbiamo deciso di sospendere tutte le attività. Anche perché dalla Pro loco, comunque impegnatissima in altre manifestazioni, non abbiamo avuto notizie per mesi».

E i successivi tentativi di confronto sono stati infruttuosi. «Ci siamo presi un anno sabbatico – prosegue Faccini -. A fine anno se ci saranno le condizioni valuteremo per il 2020». Non ama i giri di parole Faccini, che invita alla calma e solo a tratti lascia trasparire il dispiacere. Un appuntamento, quello dell’estate felinese, storicamente molto apprezzato dagli abitanti della frazione ma non solo. E’ considerata molto più di una sagra o di una fiera folcloristica, si tratta di una settimana dedicata a re suino, da sempre molto partecipata.

A prescindere dalle motivazioni tanti, fra residenti e commercianti, storcono il naso: «Oltre al fatto che non si è riusciti a organizzare nulla, è l’ulteriore testimonianza che le iniziative che in un qualche modo ravvivano il paese vanno via via perdendosi - commenta un folto grappolo di negozianti che preferisce rimanere anonimo -. E’ vero che molti di noi sono in ferie in questa settimana, ma è altrettanto vero che ogni manifestazione diventa preziosa per far conoscere Felino e le sue peculiarità».

Oggi l’estate felinese esiste solo sul sito della Pro loco. Insieme al logo del Comitato Estate Felinese e a un lapidario: «inserire testo». Che quest’anno rimarrà vuoto.

Chiara Pozzati

© RIPRODUZIONE RISERVATA