Sei in Gweb+

LUTTO

Torrile in lacrime per Laura Bresciani: aveva 38 anni

15 agosto 2019, 05:51

Torrile in lacrime per Laura Bresciani: aveva 38 anni

CHIARA DE CARLI

TORRILE Tutti a Torrile conoscevano Laura Bresciani e da martedì, quando a soli 38 anni ha dovuto arrendersi al cancro che l’aveva colpita per la prima volta tre anni fa, il lutto è sceso sui giorni che precedevano il Ferragosto. Tre anni in salita quelli di Laura, tra chemioterapia, ricadute e speranze, ma che non le hanno tolto il sorriso e la voglia di «ruggire» come il leone che si era fatta tatuare sul braccio lo scorso marzo, quando sembrava che la malattia fosse finalmente alle spalle.

Ma il destino non ha voluto così, pur avendole lasciato vivere la gioia di trascorrere ancora qualche giorno spensierato al mare con la figlia Viola alla fine dell’anno scolastico, che quest’anno l’aveva vista al lavoro all’asilo Quadrifoglio tra le educatrici della Proges.

«Non stava bene quando è tornata dal mare e pochi giorni dopo abbiamo avuto la conferma che il cancro si era ripresentato in una forma ancora più aggressiva delle precedenti - ricorda commossa la sorella Paola -. Laura non si è mai arresa e fino all’ultimo giorno ha mantenuto quel carattere forte per cui l’ho amata ogni giorno da quando è nata: ho voluto tanto una sorella e ho avuto in dono la migliore che potessi avere».

È un ricordo dolcissimo quello che tutti hanno di Laura, a partire dalle mamme dei bimbi che ha accompagnato nella crescita negli asili di Sissa e di Colorno, fino ad arrivare alle amiche di sempre con cui non mancava di trascorrere serate allegre anche nei periodi di cura. «Era una persona carismatica e la sua presenza faceva la differenza», ammettono tutti. E Laura era anche generosa e una parte del suo tempo la dedicava agli altri. Donatrice dell’Avis di Torrile, quando la malattia si è presentata per la prima volta il suo impegno si è indirizzato verso l’appoggio all’associazione «La doppia elica».

Ma il suo punto fermo è stato sempre la famiglia: quella di origine, accanto a cui è rimasta anche dopo il matrimonio, e quella nata dopo il matrimonio con Antonio Marino e da cui è nata Viola. «La sua unica preoccupazione è stata solo quella di dover lasciare troppo presto le persone che amava, ma le radici forti che abbiamo messo insieme ci faranno sostenere a vicenda», aggiunge la sorella.

Questa sera alle 20,30 sarà recitato il rosario nella chiesa di Torrile, mentre il corteo funebre partirà dalla sala del commiato di viale Villetta a Parma domattina alle 9,30 con arrivo previsto a Torrile attorno alle 10. Le ceneri di Laura riposeranno nel cimitero di Baganzola accanto al papà Battista, morto quando lei aveva solo 16 anni. «A giugno è morta una sua “compagna di viaggio” e in quell’occasione aveva espresso al marito il desiderio di essere accanto al padre. Adesso saranno insieme per sempre», conclude Paola.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA