Sei in Gweb+

IMPRESA PIZZAROTTI

La Pizzarotti: 'Nuovi lavori all'aeroporto di Venezia e sulla Napoli-Bari'

21 agosto 2019, 05:03

La Pizzarotti: 'Nuovi lavori all'aeroporto di Venezia e sulla Napoli-Bari'

Il portafoglio ordini della Pizzarotti cresce a quota 6,343 miliardi di euro con 2 recenti e importanti acquisizioni.

TRATTA NAPOLI-BARI
La prima riguarda il lotto dell’alta velocità Frasso Telesino - Telese, sulla tratta Napoli-Bari, dell’importo di 231,4 milioni di euro, il cui contratto è in fase di sottoscrizione con Rfi. Questa aggiudicazione fa seguito a quella della Cancello-Frasso Telesino, dell’importo di 312 milioni di euro, ottenuta alcuni mesi fa sulla stessa tratta dal medesimo raggruppamento capeggiato sempre dalla Pizzarotti e i cui lavori sono attualmente in corso di realizzazione.

AEROPORTO DI VENEZIA
L’altra aggiudicazione è relativa all’ampliamento terminal passeggeri Lotto 2A e ristrutturazione del terminal esistente dell’aeroporto di Venezia per conto della Save Spa per un importo di 247,3 milioni di euro. L’esito della gara ha visto il raggruppamento d’imprese con Pizzarotti mandataria prevalere sull’Ati Itinera del gruppo Gavio e su quella di Salini Impregilo. I lavori impegneranno l’impresa per 4 anni e arrivano dopo molto tempo dall’ultimo intervento nel settore aeroportuale. «È una soddisfazione - sottolinea Michele Pizzarotti-. L’ultima grande attività è stata la parte centrale dell’aeroporto Charles de Gaulle negli anni Novanta. Siamo quindi contenti di lavorare in questo ambito considerando l’entità delle opere soprattutto in termini d’impianti». L’intervento prevede l’ampliamento del terminal passeggeri sul lato nord attraverso la realizzazione di nuovi volumi aggiuntivi e la riqualificazione degli spazi esistenti delle attuali hall partenze ed arrivi, attraverso la ridistribuzione delle aree funzionali. Il nuovo corpo di ampliamento prevede la realizzazione di circa 59.000 metri quadrati di superficie lorda complessiva, distribuita ai vari livelli tra cui: un nuovo livello interrato destinato a funzioni tecniche di supporto all’attività aeroportuale; un nuovo impianto Bhs e Hbs e relativi spazi tecnici operativi; la realizzazione di 5 nuovi pontili di imbarco a servizio dei voli Schengen; l'ampliamento della hall partenze e check-in; la realizzazione di un fabbricato esterno a nord destinato alla logistica. La riqualifica del terminal passeggeri esistente interessa diverse aree ai vari livelli per una superficie complessiva di oltre 40.000 metri quadrati. A seguito del completamento degli interventi di ampliamento previsti con il Lotto 2A e con il Pier sud la superficie complessiva del terminal passeggeri risulterà pari a circa 140.650 metri quadrati. r.eco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA