Sei in Gweb+

Sala Baganza

I lavori nelle scuole in vista del nuovo anno

24 agosto 2019, 05:02

I lavori nelle scuole in vista del nuovo anno

SALA BAGANZA Con l’estate si fermano le lezioni e partono i cantieri negli edifici scolastici di Sala Baganza, dove, dal giugno, sono in corso i lavori per rendere più accessibili, sicure e confortevoli la scuola materna Balbi Carrega e la scuola elementare Athos Maestri.

Entro l’inizio dell’anno scolastico sarà chiuso il cantiere sulla primaria Athos Maestri che ha permesso di effettuare lavori per il miglioramento dell’accessibilità con l’installazione di un ascensore che arriverà sino al piano seminterrato dove si trova il refettorio.

I bimbi e il personale con difficoltà motorie prima dovevano servirsi di rampe esterne per raggiungere la mensa, ora potranno accedere a tutti i piani con l’ascensore: il costo dell’intervento è stato di 51.000 euro di cui 23.000 finanziati dal Miur.

«Questo intervento va nella logica di garantire condizioni di accessibilità migliori e uguali per tutti - ha sottolineato il sindaco Aldo Spina che, parlando in generale dei lavori che hanno interessato e stanno interessando gli edifici scolastici salesi, ha aggiunto «si tratta di importanti passi in avanti nel percorso che da anni abbiamo tracciato e intrapreso come amministrazione comunale per il miglioramento della sicurezza, dell’accessibilità e della qualità degli spazi dedicati ai bimbi e ai ragazzi ma anche al personale impegnato negli instituti».

Gli interventi sulla scuola per l’infanzia «Balbi Carrega», si concentrano sul consolidamento strutturale per il miglioramento antisismico dei solai e dei locali degli edifici «B» e «C» che ospitano aule, mensa e spazi ricreativi.

Nel refettorio verranno inoltre installati dei pannelli fonoassorbenti per migliorare il benessere dei bimbi al momento del pranzo.

Gli spazi saranno pronti entro l’inizio del nuovo anno scolastico, mentre il cantiere si dovrà comunque protrarre oltre l’inizio delle lezioni, consentendo il regolare svolgimento dell’attività didattica.

E’ stato inoltre demolito anche il secondo piano del «corpo C» con affaccio su Case Gombi che ha consentito di «aprire» maggiormente la struttura verso piazza Gramsci, migliorandone l’aspetto architettonico.

Questi interventi sulla Balbi Carrega, per 465.000, di cui 395.000 finanziati da Stato e Regione, si aggiungono ai lavori effettuati nelle estati 2017 e 2018 sul plesso scolastico che è stato rimesso a nuovo con un investimento di 1,2 milioni di euro.

«Gli interventi si sono rivelati particolarmente complessi- ha spiegato Cristina Muzzi, responsabile dell’Area opere pubbliche e progettazione del Comune di Sala- soprattutto quelli che si sono realizzati nella scuola materna, dove una volta terminati i lavori di consolidamento strutturale occorrerà procedere con le opere di ripristino dei serramenti e degli impianti. Grazie alla collaborazione tra l’Istituto comprensivo e i colleghi del Servizio scuola, è stato ancora una volta possibile avviare il cantiere sfruttando al massimo l’estate».

C.P.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA