Sei in Gweb+

Felino

Baby gang in azione: calci alla porta del teatro

03 settembre 2019, 05:05

Baby gang in azione: calci alla porta del teatro

Nicoletta Carpana

Ha le ore contate il gruppo di minorenni che sabato scorso ha pensato bene di passare un pomeriggio, evidentemente noioso, a fare danni al cinema teatro comunale di Felino. La telecamera posta all’esterno dell’edificio li ha però ripresi mentre a forza di calci aprono una delle porte laterali per darsi alla fuga non appena è scattato l’allarme. «Dopo che l’Ivri mi ha comunicato il fatto ho avvisato immediatamente i carabinieri per un sopralluogo - dice il sindaco Elisa Leoni - e il lunedì successivo sono andata alla centrale operativa della Polizia Locale per visionare il video. Gli autori dell’atto vandalico sono stati identificati e nei prossimi giorni convocheremo le famiglie per vedere il da farsi; chiaramente saranno presi i provvedimenti del caso, visto che è stata fatta denuncia ai carabinieri». Anche la biblioteca è stata presa di mira da qualcuno che, nella notte tra il 26 e 27 agosto, ha pensato bene di incendiare lo zerbino posto all’esterno della porta d’ingresso. «I danni non sono rilevanti, ma comunque parte della porta è danneggiata e l’odore acre di bruciato è rimasto per ore nei locali - continua la Leoni - In questo caso, non essendoci stata effrazione, non è scattato l’allarme e quindi risulta difficile stabilire l’orario in cui è avvenuto il fatto. Saranno comunque visionate le immagini delle telecamere nei pressi della biblioteca per vedere se è possibile individuare l’autore. Anche in questo caso è stata fatta denuncia alle forze dell’ordine. Questi fatti dimostrano quanto la videosorveglianza sia necessaria per tutelare il cittadino ed individuare i responsabili di atti a volte ben più gravi. Con l’Unione Pedemontana Parmense stiamo ampliando e aggiornando tutto il sistema, soprattutto per quanto riguarda la qualità delle immagini». Non ci resta che vedere se la reintroduzione nelle scuole dell’educazione civica darà a medio e lungo termine i risultati che tutti auspichiamo, ricordando che il bene pubblico è di tutti e i danni arrecati ricadono sull’intera comunità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA