Sei in Gweb+

PARMA

Bus, abbonamenti solo su prenotazione: ancora disagi

11 settembre 2019, 05:06

Bus, abbonamenti solo su prenotazione: ancora disagi

Luca Molinari

L’abbonamento Tep? Si rinnova solo su appuntamento. La novità - attiva dal 12 agosto - sta creando non pochi disagi agli utenti, soprattutto a chi deve rinnovare l’abbonamento per i propri figli in vista dell’avvio, ormai imminente, del nuovo anno scolastico. Chi si rivolge agli sportelli infatti, anche se non ci sono altre persone in attesa, viene cortesemente invitato da alcuni addetti a prenotare il proprio abbonamento sul sito della Tep o per telefono. Il problema però è legato ai tempi di attesa, variabili a seconda degli sportelli a cui ci si rivolge, ma sempre piuttosto lunghi. Ad esempio, chi desidera prenotare il rinnovo del proprio abbonamento nello sportello di barriera Bixio (il più frequentato) deve attendere almeno fino al 26 settembre, ben oltre la data di inizio delle scuole. Va meglio per chi opta per lo sportello nella cicletteria della stazione ferroviaria. In questo caso infatti il primo giorno libero è sabato 14 settembre. Stessa tempistica anche per chi si rivolge al punto Tep di piazzale Paer. Settembre è da sempre un momento «caldo» per chi deve rinnovare gli abbonamenti e la decisione di Tep ha spiazzato molti abbonati, soprattutto anziani, stranieri e genitori di studenti, costretti ad adeguarsi alle nuove modalità di acquisto degli abbonamenti. Ieri, mattina davanti allo sportello di barriera Bixio, parecchie persone erano in coda per rinnovare l’abbonamento, in gran parte ignare di dover farlo previo appuntamento. Inflessibili gli addetti che - pur non lasciando entrare nessuno agli sportelli - hanno però aiutato molti presenti a prenotare il proprio appuntamento dal cellulare o per telefono.

«Capisco le ragioni degli addetti - sottolinea un’anziana signora - però per me è un disagio dover tornare qui tra due settimane per rinnovare il mio abbonamento. Avrei preferito fare un po’ di coda, ma non dover tornare».

Parole ribadite da Anna, mamma di uno studente del liceo Marconi. «Per riuscire a rinnovare per tempo l’abbonamento di mio figlio - spiega - dovrò assentarmi dal lavoro e andare nella cicletteria della stazione venerdì mattina. Non mi sembra proprio un aiuto, ma un disagio».

Anche gli addetti della cicletteria della stazione - nonostante l’ufficio fosse vuoto - hanno ribadito la necessità di prendere un appuntamento per rinnovare l’abbonamento.

«L’obiettivo - spiegano dalla Tep - non è quello di vessare ulteriormente l’utente ma di agevolarlo, azzerando le file. Essendo una novità, servirà qualche tempo prima che tutti si abituino al nuovo servizio, ma il nostro intento è quello di fare in modo che chi prenota possa rinnovare l’abbonamento nel giro di pochi minuti». A fine agosto è stata inviata una mail informativa a tutti gli abbonati che avevano lasciato a Tep il proprio recapito. «Abbiamo illustrato le nuove modalità di abbonamento anche tramite i media locali - precisano da Tep -. È infine possibile abbonarsi anche nei punti mobili presenti nei giorni di mercato in varie zone della provincia». Da domani l'azienda aprirà un ulteriore sportello a barriera Bixio con il «punto mobile», per assorbire il picco di richieste di appuntamenti di questi giorni.

La raccomandazione, comunque, è quella di prenotarsi per tempo. «Per chi rinnova il proprio titolo prima della scadenza, infatti, la validità non sarà rinnovata in anticipo, ma partire dal giorno successivo la naturale scadenza dello stesso - precisa la Tep -. La prenotazione degli appuntamenti non sarà attiva solo per l’estate, ma anche nei mesi successivi e per tutti i titoli di viaggio: annuali, ma anche mensili e trimestrali».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA