Sei in Gweb+

Salsomaggiore

Rogo all'ex grand hotel, caccia ai vandali

16 settembre 2019, 05:06

Rogo all'ex grand hotel, caccia ai vandali

Un principio d’incendio al Grand Hotel et de Milan l'altra sera ha tenuto in apprensione la zona attorno a piazza del Popolo.

Qualcuno ha visto del fumo uscire dalle finestre della struttura, chiusa da oltre dieci anni ed attualmente sottoposta ad una procedura di concordato della società proprietaria dell’immobile, mentre un odore acre si diffondeva nell’aria e ha così allertato i vigili del fuoco di Fidenza che sono giunti sul posto in breve tempo insieme agli agenti della polizia locale ed ai carabinieri.

Una volta domato il principio d’incendio, i vigili del fuoco insieme alla polizia locale sono entrati nell’albergo constatando come alcune masserizie, principalmente plastica, avessero preso fuoco e come all’interno non si trovassero fortunatamente persone ferite o rimaste intossicate dal fumo.

Saranno gli stessi vigili del fuoco borghigiani insieme alle forze dell’ordine a stabilire le esatte cause del rogo che appaiono tuttavia da attribuire a un fatto di natura dolosa: nonostante sia chiuso da anni, infatti, non è un mistero in città che all’interno de Grand Hotel et de Milan da anni si possano introdurre persone da uno dei cancelli, che risulta semiaperto, oppure da piazza del Popolo dopo aver scavalcato la staccionata facendo leva sulle panchine presenti sul marciapiede.

E questo nonostante porte e finestre siano state chiuse con pannelli.

Inoltre, il Grand Hotel et de Milan è stato oggetto in passato delle attenzioni di alcuni blogger che entrano in strutture chiuse da anni e fatiscenti, come la struttura di via Dante, documentandone la situazione e paragonandone l’attuale stato con quello dei fasti di un tempo.

«Ringrazio i vigili del fuoco, la polizia locale, i carabinieri e il signor Angelo Borsi per essere prontamente intervenuti per fermare il principio di incendio dovuto molto probabilmente a qualche ospite indesiderato», ha affermato il sindaco Filippo Fritelli.

«Nelle prossime ore adotteremo tutti gli strumenti necessari insieme alla curatela fallimentare dell’immobile e alle forze dell’ordine per aumentare i controlli, la sicurezza e la pulizia di quel luogo ormai da troppo tempo chiuso», ha concluso il sindaco.

M.L.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA