Sei in Gweb+

Giovani

Servizio civile, via libera al bando per 40mila posti

20 settembre 2019, 05:03

Servizio civile, via libera al bando per 40mila posti

LUCA MOLINARI

Al via la rivoluzione del Servizio Civile che diventa universale e a portata di “clic”. Da quest’anno infatti è possibile candidarsi soltanto on line, tramite identità digitale Spid. Non solo. I progetti da scegliere sono presenti all’interno di uno specifico motore di ricerca: www.scelgoilserviziocivile.gov.it. I posti disponibili in tutta Italia sono 39.646 e rivolti a giovani tra 18 e 28 anni.

Fino alle 14 di giovedì 10 ottobre è possibile presentare domanda di partecipazione ad uno dei 3.797 progetti che si realizzeranno tra il 2019 e il 2020 su tutto il territorio nazionale e all’estero. A Parma i progetti proposti dagli enti del Copesc (Coordinamento provinciale enti servizio civile) sono otto e ben 180 i posti disponibili in tutto il territorio (visibili sul sito www.serviziocivileparma.it). Il Servizio Civile, che è stato presentato mercoledì in municipio, offre la possibilità di sperimentarsi in un progetto utile alla comunità, impegna 12 mesi e 25 ore la settimana, valorizza competenze e riconosce un rimborso mensile di 439,50 euro. La presentazione dei progetti locali avverrà mercoledì prossimo alle 16,30 al Distretto del Cinema, in via Mafalda di Savoia 17/A. Tra questi, «Cerca con Admo il tipo giusto» (Sportelli Informa Salute) con 2 posti a Parma; «Bang! Rumori di crescita» (Animazione giovanile) con 30 posti e sedi a: Fontanellato, Fontevivo, Fidenza, Soragna, Noceto e Salso; «Claps! Segui il battito» (Assistenza disabili) con 33 posti e sedi a Parma, Colorno e Collecchio; «Click! Luce accesa» (Assistenza giovani e donne in difficoltà) con 19 posti a sedi a Parma, Fontevivo, Traversetolo e Fornovo; «Gnam! Nuova vita nel piatto» (Assistenza persone con disagio) con 20 posti e sedi a Parma, Collecchio, Langhirano e Sorbolo; «Shhh! Silenzio si cresce» (Animazione giovanile e tutoraggio scolastico) con 38 posti e sedi a: Parma, Felino, Sala Baganza, Calestano, Collecchio, Montechiarugolo, Fornovo, Langhirano, Traversetolo e Berceto; Slam! Porte d’arte» (Patrimonio artistico e culturale) con 20 posti a Parma; «Wow! Diverse esclamazioni» (Assistenza disabili e persone con disagio) con 18 posti e sedi a: Parma, Fontanellato, Fontevivo, Noceto, Fidenza, San Secondo, Salso e Varano.

Come ci si candida? Da quest’anno la domanda di partecipazione si presenta esclusivamente online, attraverso la piattaforma Dol (Domanda On Line) che consente di compilare e inviare la domanda attraverso Pc, tablet o smartphone. Si raggiunge la piattaforma Dol collegandosi a domandaonline.serviziocivile.it. L’accesso alla piattaforma è possibile solo attraverso l’identità digitale Spid (Sistema di Identità Digitale) con un livello di sicurezza 2. Le modalità di acquisizione sono indicate sul portale www.agid.gov.it.

Il Comune di Parma ha attivato in collaborazione con Lepida, due sportelli al Duc e alla biblioteca Civica. Prima di presentarsi allo sportello bisogna registrarsi sul sito https://id.lepida.it.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA