Sei in Gweb+

COMUNE

Fontevivo: prima casa, rata iniziale gratuita

09 ottobre 2019, 05:01

Fontevivo: prima casa, rata iniziale gratuita

CHIARA DE CARLI

 

FONTEVIVO Proseguono le iniziative dell’amministrazione comunale volte ad incentivare le giovani coppie a pianificare il loro futuro a Fontevivo.

 

 

Dopo l’abbattimento delle tariffe del nido dell’anno scorso, ora il Comune di Fontevivo si farà carico della prima rata del mutuo per l’acquisto o la riqualificazione della prima casa contratto da coppie che aspettano un bimbo o abbiano figli minorenni.

«Non bastano le belle parole, sono necessari aiuti concreti alle giovani famiglie – ha esordito il sindaco Tommaso Fiazza illustrando il provvedimento -. Per questo ho deciso di aiutare a pagare il mutuo a chi mette su famiglia a Fontevivo. Ma le belle parole e pacche sulle spalle non bastano se le giovani coppie italiane finiscono sempre dopo gli stranieri in tutte le graduatorie».

Anche in questo caso, il «prima gli italiani», bandiera della Lega, ha avuto un peso nello stilare le condizioni per ottenere il beneficio economico e infatti, come in altre occasioni, tra le richieste c’è quella di dimostrare di non possedere altre case né in Italia, né all’estero.

«Le risorse sono limitate e come sindaco la mia priorità è dare risposte concrete alla mia comunità – ha spiegato Fiazza –. Spesso i cittadini stranieri finiscono in cima alle graduatorie perché nessuno gli chiede di documentare le proprietà nel paese d’origine e spesso chi ha una casa altrove passa davanti alle famiglie italiane che la casa non ce l’hanno per niente. Se altri Comuni e Regioni si accontentano delle autocertificazioni, da noi non basta».

Il contributo massimo che potrà essere erogato è di mille euro e tra i requisiti necessari c’è anche quello di un Isee inferiore a 28mila euro e che la somma dell’età della coppia non superi i 70 anni.

«Quest’anno faremo una prima sperimentazione – ha concluso il vicesindaco con delega ai Servizi Sociali Matteo Agoletti – ma se i risultati saranno buoni, nulla vieta di estendere il provvedimento. Già nei mesi scorsi abbiamo adottato lo stesso criterio per l’accesso alle case popolari e il fondo affitti, siamo stati i primi in Emilia-Romagna a utilizzare questo metodo con il risultato di vedere finalmente famiglie italiane usufruire di queste misure».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CHIARA DE CARLI FONTEVIVO Proseguono le iniziative dell’amministrazione comunale volte ad incentivare le giovani coppie a pianificare il loro futuro a Fontevivo. Dopo l’abbattimento delle tariffe del nido dell’anno scorso, ora il Comune di...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal