Sei in Gweb+

In via Baganza

Rompono la vetrina e rubano cassaforte della farmacia

24 ottobre 2019, 05:06

Rompono la vetrina e rubano cassaforte della farmacia

LUCA PELAGATTI

 

Adesso per gli uomini della Mobile è il momento di guardare con attenzione i video e per i colleghi della Scientifica di passare al setaccio tutte le superfici per cercare delle tracce. Ma si preannuncia una indagine non facile quella degli investigatori della polizia per cercare di identificare i ladri che l'altra notte, poco dopo le due, hanno svaligiato la farmacia Baganza scappando con la cassaforte.

Il colpo è stato messo a segno da un terzetto di persone che hanno attaccato la vetrina sulla strada, sfondandola. Quindi, rapidamente, ma con la freddezza di chi sa benissimo cosa sta facendo, hanno prelevato la cassa e sono scappati.

Ovviamente il sistema d'allarme è immediatamente scattato avvisando di quanto stava accadendo il titolare e la polizia che ha mandato in via Baganza una pattuglia delle volanti.

A quell'ora le strade erano deserte e i poliziotti sono arrivati nel giro di pochi istanti trovando le tracce evidenti della spaccata ma nessun segno dei ladri. Almeno in un primo momento.

Si, perché poco dopo i poliziotti si sono accorti che il terzetto di malviventi si era portato nel greto del fiume, proprio dall'altra parte della strada, dove probabilmente convinti di non essere disturbati si stavano accingendo ad aprire la cassa, forzandola. Gli agenti, a quel punto, si sono lanciati all'inseguimento ma il buio, e forse un mezzo pronto per la fuga parcheggiato provvidenzialmente prima del colpo, hanno permesso ai ladri di svanire.

Per questo ora si dovranno analizzare i filmati sperando che le telecamere abbiano ripreso qualche dettaglio utile per risalire ai responsabili mentre i titolari della farmacia hanno provveduto ad un primo calcolo della refurtiva: secondo le prima valutazioni il colpo avrebbe fruttato al massimo qualche migliaio di euro anche se invece sono abbastanza pesanti i danni provocati alla vetrina che, tuttavia, già nelle prime ore della mattina è stata prontamente riparata.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA