Sei in Gweb+

Allarme

Nuovo raid al Palasport. Le società: «Così non si va avanti»

08 novembre 2019, 05:05

Nuovo raid al Palasport. Le società: «Così non si va avanti»

VITTORIO ROTOLO

Ancora una «visita» tutt’altro che gradita, al Palazzetto dello Sport di via Silvio Pellico. Nella notte tra mercoledì e giovedì, ignoti sono penetrati all’interno dell’impianto cittadino, dopo aver forzato una delle porte d’ingresso principali.

Ad essere prese di mira, stavolta, la sede della Energy Volley e quella della Polisportiva Gioco. Dai primi accertamenti pare che non sia stato portato via nulla di rilevante, se non probabilmente qualche divisa da gioco. Ma i danni sono stati comunque non da poco. Negli spazi della Energy Volley, i ladri hanno infatti letteralmente sradicato la porta della stanza dove viene custodito il materiale tecnico-sportivo, spaccandone un’altra. Negli uffici della Polisportiva Gioco, i malviventi sono invece riusciti a fare irruzione manomettendo un paio di lucchetti. L’ennesima incursione notturna ripropone con forza la questione sicurezza, negli impianti sportivi della nostra città. «Fa un certo effetto dirlo ma ormai siamo abituati a subire questo genere di situazioni, che per una società sportiva risultano devastanti» dice sconsolato Francesco Ughetti, presidente della Energy Volley. «In questa struttura, e lo abbiamo fatto notare più volte a chi di competenza, non esiste un impianto di videosorveglianza e nemmeno un sistema d’allarme. Occorre agire al più presto».

Per le due società sportive, al danno si aggiunge la beffa. «Per riparare le porte danneggiate, è inutile aspettare i tempi del Comune: toccherà ancora una volta a noi farci carico dell’intervento» fanno notare i dirigenti. Quello compiuto tra mercoledì e giovedì è solo l’ultimo di una lunga scia di episodi che, negli ultimi mesi, hanno riguardato il PalaRaschi ma pure il vicino Palacasalini di largo Beccaria, struttura che ospita le attività di ginnastica, judo e pallavolo del Circolo Inzani e dove i malviventi hanno più volte «ripulito» il contenuto delle macchinette per la distribuzione di cibi e bevande.

Lo scorso gennaio, invece, dal cortile del Palasport erano stati portati via un pulmino e due handbike della Polisportiva Gioco, poi fortunatamente ritrovati.

«Viviamo ogni giorno con la paura di trovare brutte sorprese» confida Bruno Orlandini, dirigente della Polisportiva Gioco. Ieri mattina è stato proprio lui, una volta arrivato in sede, a scoprire l’accaduto. «Con impegno e passione, svolgiamo una preziosa opera a beneficio di tanti ragazzi diversamente abili. Ma, a causa di questi episodi, cominciamo ad essere stanchi - conclude Orlandini -: andare avanti sta diventando impossibile».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

VITTORIO ROTOLO Ancora una «visita» tutt’altro che gradita, al Palazzetto dello Sport di via Silvio Pellico. Nella notte tra mercoledì e giovedì, ignoti sono penetrati all’interno dell’impianto cittadino, dopo aver forzato una delle porte...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal