Sei in Gweb+

INCIDENTE

Drammatico scontro fra due auto a San Pancrazio: gravi mamma e figlio

02 dicembre 2019, 05:08

Drammatico scontro fra due auto a San Pancrazio: gravi mamma e figlio

PIERLUIGI DALLAPINA

Lamiere accartocciate, air bag esplosi, vetri in frantumi, un palo dell'illuminazione abbattuto e pezzi di carrozzeria proiettati a decine di metri di distanza dalle auto. Basterebbe questa scena a descrivere la violenza dell'incidente di ieri sera a San Pancrazio, ma purtroppo le conseguenze sono andate ben oltre i danni alla carrozzeria: un bambino di 9 anni è stato intubato sul posto per poi essere trasportato in rianimazione, mentre la mamma di 47 anni è ricoverata in gravi condizioni al pronto soccorso nell'area dei codici rossi. Nell'impatto è rimasto coinvolto anche un ragazzo di 25 anni, che però ha riportato ferite lievi.

Nella conta dei feriti lievi rientra pure il padre del bambino, un uomo di 43 anni, arrivato al pronto soccorso in un secondo momento, vista la gravità delle condizioni della donna e soprattutto del piccolo.

Sul luogo dell'incidente, avvenuto verso le 18.40 all'incrocio fra strada Vallazza e via Emilia, nel giro di pochi minuti sono piombate a sirene spiegate ben tre automediche, le ambulanze e i vigili del fuoco impegnati ad estrarre i feriti gravi dal groviglio di lamiere e a transennare l'area dello scontro con il nastro bianco e rosso. Via Emilia è stata infatti chiusa al traffico per poche decine di metri, da via Marocchi a largo Ca' del Fabbro, due strade che sono state usate come percorso alternativo per chi si trovava a passare da San Pancrazio.

All'arrivo dei soccorritori e della polizia locale la scena era agghiacciante. Al centro della via Emilia umida di pioggia c'era l'Opel Astra grigia su cui viaggiavano il bambino di 9 anni e la mamma, con le portiere spalancate, una era gettata contro la recinzione di una casa, gli air bag esplosi, il cofano accartocciato e la ruota anteriore sinistra strappata dalla violenza dell'impatto con la Mercedes. Guardando bene, la ruota era rotolata fra le auto del parcheggio di via Marocchi.

Nello stesso parcheggio, con il cofano completamente fracassato, c'era l'altra auto coinvolta nell'incidente, il Mercedes Glk guidato da un italiano di 25 anni, che percorreva la via Emilia in direzione Pontetaro. Dopo aver tamponato l'Opel Astra sbucata da via Vallazza - almeno così raccontavano alcune persone presenti sul luogo dell'incidente - la Mercedes ha deviato improvvisamente traiettoria, andandosi a schiantare contro il palo dell'illuminazione posto all'angolo fra la via Emilia e via Marocchi.

L'impatto fra il suv e il palo è stato devastante: il cofano dell'auto si è accartocciato come se fosse fatto di cartone bagnato, mentre il lampione si è schiantato, danneggiando tre auto in sosta: una Opel Astra, una Mitsubishi Space Star e una Mitsubishi Asx.

Solo dopo due ore e l'intervento del carro attrezzi è stato possibile riaprire via Emilia al traffico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIERLUIGI DALLAPINA Lamiere accartocciate, air bag esplosi, vetri in frantumi, un palo dell'illuminazione abbattuto e pezzi di carrozzeria proiettati a decine di metri di distanza dalle auto. Basterebbe questa scena a descrivere la violenza...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal