Sei in Gweb+

L'INTERVISTA

Il punto di Lucarelli: «Stagione positiva»

03 dicembre 2019, 05:03

Il punto di Lucarelli: «Stagione positiva»

«Bologna e Milan? Disattenzioni evitabili ma che non macchiano una stagione fin qui più che soddisfacente».

E' l'analisi del momento del Parma che fa il club manager Alessandro Lucarelli. Il «capitano» ne ha vissuti tanti di momenti difficili con la maglia crociata e per questo una sua riflessione è preziosa. Il dirigente crociato ha rilasciato una intervista andata in onda ieri sera a Bar Sport su 12 Tv Parma.

Il Parma, nelle ultime due gare, ha sofferto più del dovuto nei minuti finali. Calo di concentrazione o semplice casualità?

«Penso che siano più delle coincidenze. Il gol del pareggio con il Bologna brucia di più ma comunque sono situazioni che si possono evitare con un po' più di attenzione».

 

 

 

 

Può essere che l'emergenza determinata dai tanti infortuni si faccia sentire oggi nella mente e nelle gambe di chi ha giocato sempre?

«E' un elemento da non sottovalutare. E' normale che chi ha giocato tanto possa avere un leggero calo sia fisico che mentale. Ma d'altronde l'emergenza legata agli infortuni ci ha costretto a schierare formazioni quasi obbligate».

E' un campionato difficile dove le piccole riescono a mettere in difficoltà le grandi squadre (vedi Sassuolo e Bologna nell'ultimo turno). Quindi, anche se il Parma ha una buona classifica, ci sarà ancora da soffrire per arrivare al traguardo della salvezza...

«Mi auguro e sono convinto che non soffriremo come nella seconda parte della stagione scorsa. E' pur vero che questo è un campionato altamente competitivo e ogni piccola disattenzione può costare molto cara. Ma questo gruppo è solido e ha già fatto vedere che anche di fronte alle difficoltà sa reagire nel migliore dei modi».

 

Kulusevski è il giocatore oggi più ambito anche dai top club europei. Non c'è il rischio che tutta questa pressione possa incidere sulle sue prestazioni?

«Intanto devo ribadire che Dejan resterà con noi fino alla fine del campionato anche se si sentono voci di tutti i tipi sul suo futuro imminente. E' un ragazzo molto giovane che non deve leggere quello che scrivono su di lui. A volte i troppi elogi possono portare a un calo di rendimento soprattutto se si tratta, ribadisco, di un giovane. Kulusevski deve solo continuare a fare quello che ha fatto finora e cioè lavorare e applicarsi».

Stai per intraprendere una nuova esperienza professionale visto che domani inaugurerai il tuo ristorante in quartiere Montanara. Da dove è nata questa idea?

«Insieme a un amico che aveva un ristorante fuori città, abbiamo deciso di intraprendere questa avventura che speriamo possa proseguire al meglio. Più che una sfida professionale, visto che ne ho affrontate di più difficili e le ho vinte, è il coronamento di una passione per il mondo della gastronomia. E mi auguro che i parmigiani apprezzino».

 

«Bologna e Milan? Disattenzioni evitabili ma che non macchiano una stagione fin qui più che soddisfacente». E' l'analisi del momento del Parma che fa il club manager Alessandro Lucarelli. Il «capitano» ne ha vissuti tanti di momenti difficili con...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal