Sei in Gweb+

PERICOLO

Medesano: tetto a rischio crollo, chiesa inagibile

07 dicembre 2019, 05:07

Medesano: tetto a rischio crollo, chiesa inagibile

MARIAGRAZIA MANGHI

MEDESANO Chiesa inagibile a Medesano. L'ispezione al tetto con l'utilizzo di un apposito cestello ha evidenziato danni gravi al tetto, la struttura è a rischio crollo. Il sindaco Michele Giovanelli ha emanato un'ordinanza urgente e pertanto con risoluzione immediata è stata transennata l'area e inibito a tutti l'ingresso in chiesa. Don Francesco Ponci, arrivato a Medesano da poco più di due mesi, al suo ingresso ufficiale in parrocchia aveva evidenziato le criticità dell'architettura e rivolgendosi al vescovo aveva detto: «La ringrazio per avermi mandato qua; le chiedo di aiutarci con le sue preghiere; cercherò di ricostruire i legami della comunità intorno al Vangelo. Guarderò in alto, al Regno di Dio, come aveva indicato Guido Conforti consacrando questa Chiesa nel 1928, ma anche al tetto, da cui ci piove dentro, e ai coppi dell'Oratorio che sono scivolati giù». Gli acciacchi della struttura erano apparsi subito evidenti: muffa diffusa, acqua dal tetto e sui muri, perdite dalle coperture, dentro e fuori. La questione è stata affrontata lì per lì e, nella finestra di bel tempo di questa settimana, dopo le abbondanti piogge dei giorni scorsi, i tecnici sono riusciti ad effettuare le verifiche sul tetto. «Pensavamo a uno slittamento dei coppi o a qualche guasto alla lattoneria, ma si è evidenziato un problema ben più grave – dice uno dei componenti del consiglio parrocchiale che ha partecipato al sopralluogo in qualità di tecnico geometra – la trave di colmo è completamente degradata a causa dell'aggressione dell'acqua e si sospetta un deperimento anche più vasto». La chiesa dedicata a Santa Maria Immacolata ha il tetto in legno che in 90 anni non è mai stato oggetto di manutenzioni. Anche la canonica, ora utilizzata come ostello dei pellegrini e l'oratorio, edifici costruiti 20 anni dopo hanno già manifestato criticità, anche se più contenute, sempre a causa di infiltrazioni dalle coperture. «Bisognerà metter mano a tutte queste strutture – prosegue il tecnico – è necessaria una programmazione di interventi di manutenzione importanti nei prossimi anni». La comunità parrocchiale attraverso il consiglio degli affari economici si attiverà con la Soprintendenza per dare il via alle procedure per rifare il tetto della Chiesa. «Per le funzioni utilizzeremo la sala del teatro Baratta e gli spazi dell'Oratorio che sono contigui. Dovremo stringerci e questo ci farà sentire ancora più uniti. La curia ci comunicherà dove tenere le esequie per le quali non potremo servirci del teatro – dice il parroco don Francesco che non nasconde la sofferenza di dover abbandonare la Chiesa – invito i fedeli a partecipare, dobbiamo ricominciare da zero, ricostruire. Questo sfacelo è un segno che c'è del lavoro da fare sull'edificio e un'occasione per crescere come comunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MARIAGRAZIA MANGHI MEDESANO Chiesa inagibile a Medesano. L'ispezione al tetto con l'utilizzo di un apposito cestello ha evidenziato danni gravi al tetto, la struttura è a rischio crollo. Il sindaco Michele Giovanelli ha emanato un'ordinanza...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal