Sei in Gweb+

COLLECCHIO

Attenzione alla nuova truffa dei falsi volontari della sicurezza

12 dicembre 2019, 05:06

Attenzione alla nuova truffa dei falsi volontari della sicurezza

COLLECCHIO Attenti alla truffa dei falsi volontari del controllo di vicinato: va in scena da qualche giorno a Collecchio e dintorni. Ci sono persone che suonano i campanelli di abitazioni private ed aziende chiedendo fondi a sostegno dei gruppi di volontari che si occupano, appunto, del controllo di vicinato e per garantire la sicurezza del territorio.

Un fatto gravissimo, per la coordinatrice dei gruppi stessi, Sabrina Bertilli, ma anche per il comandante della polizia locale dell’Unione Pedemontana parmense, Franco Drigani.

I gruppi di controllo di vicinato sono sorti da più di un anno ed operano sul territorio del comune segnalando alle forze dell’ordine mezzi e persone sospette. Si tratta di un’attività che avviene a titolo assolutamente gratuito, come ha rimarcato Sabrina Bertilli: «Siamo gruppi di cittadini volontari che collaborano con le forze dell’ordine per contribuire alla sicurezza del territorio. Nessuno ed a nessun titolo è autorizzato a raccogliere fondi a questo scopo».

Anche il comandante della polizia locale, Franco Drigani, attraverso il sito del Comune di Collecchio mette in guardia cittadini ed imprese perché segnalino tempestivamente al comando di Felino, al numero 0521-833030, i casi in cui soggetti si presentino alle abitazioni per chiedere soldi.

Si tratta di una truffa in piena regola, aggravata dal fatto che chi bussa alle porte per chiedere soldi propone addirittura servizi di sorveglianza a pagamento per conto dell’Amministrazione comunale o dell’Unione Pedemontana stessa.

Il controllo del territorio, infatti, è in campo esclusivamente alle forze dell’ordine: polizia locale, carabinieri, a cui si affiancano polizia di stato e guardia di finanza. Per questo, come più volte sottolineato dalle forze dell’ordine stesse, è fondamentale che i cittadini non aprano mai la porta a nessuno e che si accertino dell’identità di chi si presenta alla loro abitazioni chiedendo sempre che venga esibito il cartellino di riconoscimento.

Non è la prima volta che alle porte dei collecchiesi si presentano falsi letturisti dei contatori, falsi tecnici comunali, falsi addetti di aziende immaginarie, solo allo scopo di spillare soldi o, peggio, di commettere furti.

G.C.Z.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COLLECCHIO Attenti alla truffa dei falsi volontari del controllo di vicinato: va in scena da qualche giorno a Collecchio e dintorni. Ci sono persone che suonano i campanelli di abitazioni private ed aziende chiedendo fondi a sostegno dei gruppi di...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal