Sei in Gweb+

NEVIANO

Resti umani nel bosco: si attende l'autopsia

16 dicembre 2019, 05:10

Resti umani nel bosco: si attende l'autopsia

MARIA CHIARA PEZZANI

NEVIANO Si dovrà aspettare l’esito degli esami autoptici per sapere con certezza a chi appartengono i resti umani rinvenuti ieri pomeriggio in un bosco vicino a Urzano, frazione di Neviano degli Arduini. Un ritrovamento casuale avvenuto da parte di un gruppo di cercatori di tartufi. Mentre si aggiravano nella zona, hanno notato delle ossa umane emergere dal fogliame in un canalone ed hanno immediatamente avvertito le autorità.

Sul posto sono giunti i carabinieri, i vigili del fuoco di Langhirano e la Croce Azzurra di Traversetolo. Tra i primi a giungere nel luogo del ritrovamento anche il sindaco di Neviano Alessandro Garbasi e il consigliere comunale Alberto Piazza.

La zona è stata circoscritta in modo da permettere la raccolta dei reperti. I militi della Croce Azzurra e i vigili del fuoco hanno provveduto a rimuovere le spoglie che, come stabilito dal sostituto procuratore Francesca Arienti, saranno presto analizzate per risalire all’identità della persona.

Il primo pensiero, che fino al termine degli esami rimane soltanto un’ipotesi, è che i resti possano essere riconducibili a Ettore Tarasconi, il 79enne di cui si erano perse le tracce la sera del 2 maggio 2018. Nella zona infatti non risultano altre persone scomparse.

L’uomo era uscito dalla sua casa di Mozzano, frazione distante pochi chilometri dall’area del ritrovamento, in tarda serata e da quel momento nessuno lo aveva più visto. La mattina successiva erano partite le operazioni di ricerca, che hanno coinvolto un numero ingente di persone e di unità operative, tra soccorso alpino, vigili del Fuoco, carabinieri. Tanti anche gli abitanti del Nevianese che hanno setacciato il territorio alla ricerca di segni del passaggio di Tarasconi. Ricerche che non avevano portato all’esito sperato.

Ora questo ritrovamento ha riacceso la speranza dei famigliari di poter dare una degna sepoltura al loro caro. Ad aiutare l’identificazione potranno essere anche gli oggetti personali rinvenuti assieme ai resti. Ma come detto, la certezza dell’identità si potrà avere solo conclusi gli accertamenti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MARIA CHIARA PEZZANI NEVIANO Si dovrà aspettare l’esito degli esami autoptici per sapere con certezza a chi appartengono i resti umani rinvenuti ieri pomeriggio in un bosco vicino a Urzano, frazione di Neviano degli Arduini. Un ritrovamento...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal