Sei in Gweb+

Zibello

Addio a Graziano Cacciali, gran maestro del culatello

20 dicembre 2019, 05:05

Addio a Graziano Cacciali, gran maestro del culatello

PAOLO PANNI

POLESINE ZIBELLO - Le terre del Po, a pochi giorni dal Natale, hanno perso uno dei loro imprenditori più conosciuti e stimati. In punta di piedi, secondo il suo stile, se ne è andato a 79 anni Graziano Cacciali, storico casaro e salumiere molto conosciuto e stimato anche ben oltre i confini provinciali e regionali. Un autentico pioniere del culatello di Zibello: maestro e custode di quegli antichi saperi che hanno portato le specialità tipiche della Bassa, oggi, ad essere note e apprezzate nel mondo.

Un grande lavoratore, come lo hanno ricordato ieri in tanti piangendone la scomparsa, ma anche un uomo buono, animato sempre da una notevole generosità.

Fin dall’età di 12 anni ha conosciuto il mondo del lavoro, collaborando col padre Augusto nell’attività di casaro. All’inizio degli anni Ottanta ha realizzato il primo laboratorio per la lavorazione della carne suina, avvalendosi di «masalèn» esterni e, quindi, pur mantenendo sempre la produzione di Parmigiano Reggiano (la sua azienda fa parte del Consorzio del Parmigiano Reggiano da una vita) e burro, col tempo ha preso sempre più piede l’attività di salumeria.

Da qui, la realizzazione, negli scorsi anni, dei nuovi locali di stagionatura e del nuovissimo laboratorio, oltre che del moderno spaccio. Tutti traguardi che ha raggiunto e realizzato grazie alla sua straordinaria lungimiranza di produttore intelligente, capace di saper sempre leggere l’evolversi dei tempi, affiancato costantemente dalla moglie Giorgina Pigazzani e dalle figlie Sabina e Sofia che oggi portano avanti l’attività di famiglia. Cacciali è stato, nel 2009, tra i soci fondatori del Consorzio del culatello di Zibello Dop e alcuni anni fa anche degli Antichi produttori del culatello e della spalla cruda di Palasone. Nel 2008 ha ricevuto inoltre, dalla Camera di commercio, il premio fedeltà al lavoro, con medaglia d’oro per i 50 anni di attività ed era socio dei «Maestri del tempo». Persona di grande onestà e simpatia (amava la compagnia degli amici e giocare a carte con loro) è sempre stato molto legato alla sua terra e alla sua famiglia, distinguendosi per la speciale generosità, sia come donatore Avis che nel sostegno sempre dato a diverse associazioni del territorio. «Una grande persona – lo ha definito il sindaco Massimo Spigaroli – piena di volontà, capacità e intelligenza. Una persona che ha dato tanto al nostro territorio». Alle parole di Spigaroli si sono aggiunte quelle di Gaetano Mistura, sindaco all’epoca della nascita del Consorzio del culatello. «Lo ricorderò sempre – ha commentato Mistura – come un esempio di laboriosità e di capacità imprenditoriali. A lui un commosso pensiero e, alla famiglia, sentite condoglianze». Graziano Cacciali ha lasciato la moglie Giorgina, le figlie Sabina e Sofia, i generi Paolo e Carmine, i nipoti Azzurra, Daniele e Caterina, la sorella Annamaria con Gianfranco e Sara.

Le esequie saranno celebrate oggi alle 14, partendo dall’ospedale Dagnini di Zibello per la chiesa parrocchiale.

 

PAOLO PANNI POLESINE ZIBELLO - Le terre del Po, a pochi giorni dal Natale, hanno perso uno dei loro imprenditori più conosciuti e stimati. In punta di piedi, secondo il suo stile, se ne è andato a 79 anni Graziano Cacciali, storico casaro e...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal