Sei in Gweb+

ASTRONOMIA

Il bolide di Capodanno? Fotografato a Bedonia

05 gennaio 2020, 05:05

Il bolide di Capodanno? Fotografato a Bedonia

BEDONIA Forse non tutti hanno avuto la fortuna di osservare il bolide che alle 19,26 del giorno di Capodanno ha attraversato il cielo, anche sopra il territorio parmense, precedendo di poco più di un'ora un secondo avvistamento avvenuto alle 20,51.

Un occhio attento, seppur artificiale, è riuscito invece ad immortalare e registrare il bolide nel suo incedere verso la Terra: si tratta del sensore della camera Prisma di Bedonia Iter04, installato grazie al contributo della Fondazione Cariparma dall'associazione Googol nel paese montano, sopra il Planetario nella terrazza del seminario vescovile, che ha catturato le immagini della scia luminosa dovuta all'impatto con il nostro pianeta.

Il progetto Prisma prevede la realizzazione di una rete italiana di camere per l'osservazione di meteore brillanti al fine di determinare le orbite degli oggetti che le provocano e delimitare con un buon grado di approssimazione le aree dell'eventuale caduta di frammenti e poter così recuperare le meteoriti.

Il progetto, al quale partecipano ricercatori dell'Istituto Nazionale di Astrofisica e delle Università, oltre ad associazioni culturali, gruppi di astrofili e osservatori astronomici, vede il coinvolgimento anche delle scuole con un programma didattico e con laboratori di astronomia.

Nel territorio della nostra provincia, l'associazione Googol, che ha come referenti Emanuela Colombi e Roberto Pardini, ha aderito all'iniziativa, istallando sul tetto del seminario una telecamera Prisma in grado di rilevare e trasmettere dati, e partecipando così ai gruppi di lavoro che si sono attivati attorno a questo progetto.

Il monitoraggio può essere usato anche per studi meteorologici. La raccolta di dati è unica nel suo genere, estesa su tutto il territorio nazionale, realizzata in continuo per tutte le ore del giorno e per tutto l'anno.

Dall'analisi dei meteoriti raccolti a terra – chimica, geologica e morfologica – sarà possibile ottenere numerose informazioni indirette sull'origine del nostro sistema solare.

M.L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

BEDONIA Forse non tutti hanno avuto la fortuna di osservare il bolide che alle 19,26 del giorno di Capodanno ha attraversato il cielo, anche sopra il territorio parmense, precedendo di poco più di un'ora un secondo avvistamento avvenuto alle 20,51....

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal