Sei in Gweb+

PARMA CALCIO

Le pagelle: Sepe para quello che può

07 gennaio 2020, 05:01

Le pagelle: Sepe para quello che può

SEPE 6 - I voti per qualcuno saranno troppo miti, ma tengono conto del valore dell'avversaria. Diciamo anche che l'assetto tattico non ci ha convinto, e che quindi certe magagne individuali possono dipendere da quello. Sepe ha incassato cinque gol ma non ce ne viene in mente uno su cui avrebbe potuto fare di più. Anzi ne ha negato un paio a Ilicic nel primo tempo. Preciso nei disimpegni di piede.

DARMIAN 5 - Sulla fascia, com'era prevedibile, s'è sofferto tanto ma le prerogative dell'Atalanta erano note. Magari in una gara in cui non c'erano attaccanti avrebbe potuto provare a spingere un po', ma si è limitato a un compitino per di più mal fatto.

IACOPONI 5 - Sorvoliamo sulla mise platinata dei capelli... Vede passare maglie nerazzurre da tutte le parti e ne ferma poche. Mai come ieri gli avversari hanno giocato palla a terra, limitando al massimo i cross alti. E così si spiega l'esito finale.

ALVES 5 - Vale il discorso fatto per Iacoponi. Filtro davanti alla difesa ce n'è stato poco ed è chiaro che negli spazi stretti gente con queste caratteristiche va in difficoltà. Ha lasciato ad altri le punizioni ma non era giornata.

PEZZELLA 4,5 - Poco deciso, poco preciso, e svagato in occasione del quarto gol, il primo di Ilicic, che avrebbe potuto e dovuto marcare da vicino invece di lasciargli ampio spazio. Certo non aveva vita facile in quelle condizioni.

GRASSI 5 - Arriva in ritardo sui primi due gol però è confortante rivederlo in campo per quasi 80': quando tornerà al top sarà utilissimo. Ieri ha sofferto come tutti la maggior rapidità e reattività degli avversari.

BRUGMAN s.v. - Entra a giochi fatti e naturalmente non può incidere.

HERNANI 5 - Ha fatto anche cose buone o quasi, ma in un contesto così, con avversari che ti ruotano attorno come in un vortice, la sua flemma non paga. Conquista e difende palloni ma non ne passa mai uno in avanti.

BARILLA' 5,5 - Tra i giocatori di movimento ci è parso il meno peggio. Ha preso subito un cartellino che gli costerà la squalifica con il Lecce, ma poi è stato quello che ha recuperato più palloni, cercando anche, fino alla fine, di aiutare la fase offensiva.

KULUSEVSKI 5 - Decisamente impalpabile rispetto al solito. Gli avversari lo conoscevano bene e hanno spesso raddoppiato la marcatura su di lui, badando a non concedergli spazi. Il ragazzo pian piano s'è un po' demotivato ed è un dazio alla sua gioventù.

KUCKA 4,5 - Non ha mai trovato una posizione efficace. Ha provato, e a volte c'è riuscito, ad aiutare l'interdizione ma, collocato nel tridente, avrebbe dovuto fare di più in attacco. Ammonito per una inutile gomitata.

LAURINI 5,5 - Entra a fare il centrale difensivo (perché non Dermaku allora?) e se la deve vedere con il colosso Zapata...

SPROCATI 4,5 - Un'altra partita di carta velina, senza un guizzo, un recupero, qualcosa che ti faccia apprezzare la sua presenza. D'Aversa gli ha dato fiducia in un'occasione in cui probabilmente era preferibile un altro tipo di giocatore.

INGLESE 5 - Il suo ritorno in campo è l'unica nota lieta della gara, anche se ieri il rendimento è stato un flop. In 45' ha gettato via o comunque giocato approssimativamente tutti i palloni che ha toccato. Lo aspettiamo a ben altri livelli, magari già col Lecce.

ALL. D'AVERSA 5 - Come in casa della Lazio, anche a Bergamo poteva essere un'idea schierare un attaccante, o pseudo tale, in meno, e un difensore in più ma anche in questo caso sono andati allo sbaraglio due soli centrali. La riprova non c'è e anzi l'Atalanta non la fermi certo con una variante tattica, però sarebbe stato un segnale di umiltà, non di paura, a una squadra che ieri nello stato d'animo è stata invece troppo leggera. Certo non dev'essere facile mantenere costante la fame agonistica man mano che la posizione in classifica sale, ma ieri di certo non c'è riuscito.

ARBITRO PASQUA 6,5 - Unico dubbio il fallo da cui ha preso il via l'azione del primo gol. Per il resto la gara non è certo stata spigolosa e lui, senza mai dover coinvolgere il Var, l'ha diretta con disinvoltura. D'altra parte presa subito una certa piega non conveniva neppure ai crociati esasperare i toni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEPE 6 - I voti per qualcuno saranno troppo miti, ma tengono conto del valore dell'avversaria. Diciamo anche che l'assetto tattico non ci ha convinto, e che quindi certe magagne individuali possono dipendere da quello. Sepe ha incassato cinque gol ma...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal