Sei in Gweb+

Salsomaggiore

Salso, asfalto a pezzi e buche: al restyling serve un restyling

09 gennaio 2020, 05:02

Salso, asfalto a pezzi e buche: al restyling serve un restyling

Sono numerosi in città le strade e i marciapiedi bisognosi di un restyling urgente per la presenza di buche e avvallamenti: se molto da parte dell’amministrazione è stato fatto è altrettanto vero che alcune vie recentemente messe a nuovo sono già bisognose di cure. Via Magnaghi ad esempio: arteria viaria che sopporta un traffico molto elevato dovuto alla chiusura di viale Berenini, è stata rifatta soltanto un paio di anni fa ma già presenta, evidenti, i segni dell’incuria con buche che costringono in particolare ciclisti e motociclisti a pericolosi zig zag. Stesso discorso per il tratto di strada che unisce viale Matteotti a parco Mazzini, mentre passando a viale Cavour, i lavori, dell’importo preventivato di 135mila euro, sono terminati nel 2015 con il rifacimento del manto stradale e dei marciapiedi, della rete fognaria e dell’acquedotto nel primo tratto, oltre che con un rinnovamento dell’illuminazione pubblica con nuovi pali e corpi illuminanti e la ricreazione dei plinti di sostegno: il manto stradale presenta già crepe e buche, mentre un vistoso e pericoloso cedimento si è creato nei pressi dell’incrocio con le vie Ceriati e Tuberti. A poche centinaia di metri si trova via Campanini: rimessa a nuovo, marciapiedi compresi, nel settembre del 2017 per un importo di 42mila euro, presenta all’inizio un manto già usurato, mentre a metà circa un «taglio», per un guasto a un sottoservizio, mal rattoppato è fonte di sobbalzi e conseguente pericolo in particolare per i conducenti delle due ruote, tanto più che la strada è a senso unico in discesa verso viale Matteotti. Sempre nei pressi, il curioso caso di via Mascagni: terminati i lavori poche settimane fa, preventivo di 30mila euro, nel tratto finale i residenti possono godere di un manto stradale che, seppur di pochi centimetri, si trova su due livelli diversi visto che metà carreggiata era stata asfaltata a fine 2018. Infine, se il nastro d’asfalto tra viale Matteotti e parco Mazzini rifatto un paio d’anni fa si presenta già sbriciolato, strada Marazzuola, rinnovata per 280mila euro nel 2016, presenta numerose crepe nell’asfalto, mentre un pezzo di cordolo danneggiato del marciapiede è già stato sostituito un paio di anni fa. M.L.

Sono numerosi in città le strade e i marciapiedi bisognosi di un restyling urgente per la presenza di buche e avvallamenti: se molto da parte dell’amministrazione è stato fatto è altrettanto vero che alcune vie recentemente messe a nuovo sono già...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal