Sei in Gweb+

Violenza

Bardi, accusato di stupro: ora è in carcere

09 gennaio 2020, 05:07

Bardi, accusato di stupro: ora è in carcere

FRANCO BRUGNOLI

BORGOTARO Violenza al Palalandi: l’arresto del trentenne, presunto responsabile di violenza sessuale - in un primo momento posto ai domiciliari -, è stato convalidato, ieri pomeriggio dal giudice per le Indagini preliminari del Tribunale di Parma, che ne ha disposto l’immediato trasferimento in via Burla, in custodia cautelare. Ora, come confermato anche dai carabinieri della Compagnia di Borgotaro, che avevano coordinato l’operazione, insieme ai militari della stazione di Bardi, si dovrà attendere il processo vero e proprio, che fisserà i modi e tempi della eventuale condanna.

I FATTI
All’alba del mattino dell’Epifania (erano per l’esattezza le 4,50) una ragazza di Bardi ha chiamato la centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Borgotaro, riferendo di essere stata violentata. Contestualmente, erano stati allertati i militari di Bardi, che subito sono giunti sul luogo segnalato dalla giovane: nelle vicinanze del Palalandi, dove la giovane aveva trascorso la serata insieme ad altri amici. Intanto però, da Borgotaro, partiva anche una pattuglia del Nucleo operativo radiomobile. Nel giro di poco, il responsabile è stato individuato e fermato.

IL RACCONTO
Doveva essere una serata di musica e divertimento insieme alle sue amiche. Ma le cose non sono andate così, purtroppo: «Sono stata prima molestata dentro il locale da alcuni ragazzi, della stessa sua compagnia. Poi trascinata a forza fuori da quel ragazzo che mi ha violentata». La giovane si è presentata ai militari impaurita, scossa, con i vestiti strappati, in preda allo choc. Ma ha indicato con precisione l'identità del suo aggressore, un ragazzo del posto (con diversi precedenti penali) che conosceva e che è stato fermato dai carabinieri poco dopo.

LE INDAGINI
Proseguono intanto le indagini, da parte dei carabinieri, su vari fronti: innanzitutto, per verificare se vi siano o meno testimoni oculari, che per ora, a quanto pare, hanno preferito non esporsi; e poi se esistono dei responsabili, anche indiretti di questo bruttissimo e drammatico episodio, che ha scosso un po’ l’intero comprensorio. Al tempo stesso, si sta completando l’esame delle immagini, acquisite da diverse telecamere di controllo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FRANCO BRUGNOLI BORGOTARO Violenza al Palalandi: l’arresto del trentenne, presunto responsabile di violenza sessuale - in un primo momento posto ai domiciliari -, è stato convalidato, ieri pomeriggio dal giudice per le Indagini preliminari del...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal