Sei in Gweb+

FIDENZA

Borgobau, il cagnetto di Romano Varani (morto improvvisamente) ha una nuova casa

12 gennaio 2020, 05:05

Borgobau, il cagnetto di Romano Varani (morto improvvisamente) ha una nuova casa

Qualcuno anziano, qualcuno timoroso, qualche altro giovane ed esuberante: sono loro Teddy, Lucky, Clodette, Baffo e Maia, alcuni degli attuali dodici ospiti del canile municipale Borgobau, gestito dai volontari della associazione Argo. E soprattutto quanto vorrebbero i volontari, nel nuovo anno, vederli tutti accolti in una famiglia.

«Fra gli ospiti che abbiamo attualmente – ha spiegato Rossella Calzecchi, responsabile di Borgobau - un dolce cagnetto Breton di dieci anni che dopo una vita di reclusione cerca finalmente un bel divano sul quale dormire. Storie tristi e altre a lieto fine che si sono intrecciate lo scorso anno: tutte hanno segnato indelebilmente il nostro animo. Come ad esempio quella diSonny, il cane al quale è morto improvvisamente il padrone, Romano Varani, il dipendente comunale, che ha trovato due splendide persone che hanno deciso di adottarlo. Ora vive felice nella sua nuova famiglia, amato e coccolato. Commovente quello che ci ha detto il suo nuovo padrone: “Grazie per avere portato Sonny in casa nostra, un raggio di luce che ci riscalda il cuore”. E che dire della scorsa tristissima vigilia di Natale, quando siamo rimasti a vegliare e a sperare che Sammy ce la facesse. Se ne è andato a quattordici anni lasciando un gran vuoto. Quante cose potremmo raccontare di Sammy, il nostro gigante buono, la nostra mascotte. Arrivato da cucciolo al canile con suo fratello Teddy, qui è rimasto per ben quattordici anni, fino alla vigilia di Natale. Che vuoto ha lasciato Sammy. E adesso chi ci accoglie quando arriviamo? Saremo forti. In fondo questo devi essere quando decidi di fare il volontario».

Intanto nel 2019 sono stati una ventina i cani di Borgobau che hanno trovato famiglie di cuore che li hanno adottati. «Oltre ai nostri volontari – ha concluso Rossella Calzecchi – desidero ringraziare tutte le famiglie che hanno accolto i nostri cagnetti nelle loro case e tutte le persone che ci hanno aiutato, sostenendoci in vari modi».

I volontari della associazione Argo, che si prendono cura degli ospiti del canile Borgobau, sono una decina. Per visitare la struttura di via Milano o per donare cibo, il canile è aperto al pubblico ilsabato mattina dalle 9,30 alle 12,30 e la domenica mattina dalle 9,30 12,30.

s.l.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Qualcuno anziano, qualcuno timoroso, qualche altro giovane ed esuberante: sono loro Teddy, Lucky, Clodette, Baffo e Maia, alcuni degli attuali dodici ospiti del canile municipale Borgobau, gestito dai volontari della associazione Argo. E soprattutto...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal