Sei in Gweb+

ACCORDO

Polizia municipale, tre comuni insieme

12 gennaio 2020, 05:01

Polizia municipale, tre comuni insieme

CRISTIAN CALESTANI

Nuovo assetto per la polizia municipale. È attiva, da inizio anno, la convenzione che ha istituito il Servizio intercomunale di polizia locale Terre del Basso Taro che ha sostanzialmente esteso il preesistente accordo tra Sissa Trecasali e San Secondo (scaduto a fine 2019) anche a Roccabianca, in precedenza in convenzione con Busseto e Soragna, pertanto in un territorio di 150 km quadrati in cui vivono circa 17mila abitanti.

Nei tre comuni – come spiegato dai sindaci Nicola Bernardi di Sissa Trecasali, Antonio Dodi di San Secondo ed Alessandro Gattara di Roccabianca – sono ora operativi 10 agenti (4 per Sissa Trecasali, 4 per San Secondo e 2 per Roccabianca) con comando affidato a Michela Rainieri e durata della convenzione di 5 anni. San Secondo, avendo in organico il comandante è l'ente capofila, mentre a Sissa Trecasali resta la centrale operativa. La ripartizione dei costi avviene in base al numero degli abitanti del singolo comune nell'anno precedente a quello del servizio (pertanto il 2019 per l'attività 2020), mentre le entrate derivanti dalle sanzioni vengono ripartite in base al luogo in cui avviene l'accertamento. «Il nuovo assetto – spiegano i sindaci – permette di organizzare meglio il servizio di polizia municipale, di coprire fasce orarie più ampie, di garantire una presenza più efficace in occasione di eventi sui nostri territori e di uniformare le modalità di controllo del territorio a quelle che sono le organizzazioni già operative della protezione civile e degli interventi della Croce rossa».

«Per noi – ha aggiunto il sindaco di Roccabianca Gattara – l'accordo con Sissa Trecasali e Roccabianca assume valore visto quello che sarà il futuro sviluppo della viabilità in questa porzione di territorio con la Sp10 che diverrà sempre più trafficata a seguito dell'apertura del casello autostradale della TiBre a Trecasali e in base ai progetti per la Cispadana». Attualmente la polizia locale può contare sull'ausilio di 36 telecamere (di cui 21 Ocr, diverse di ultima generazione, con lettura delle targhe collegata al sistema di sicurezza della Questura di Parma); 3 etilometri; 2 autovelox, un telelaser, diverse body cam indossabili dagli agenti durante l'attività; alcune fototrappole per il contrasto dei reati ambientali oltre ad una serie di speed check, all'interno dei quali può essere collocato l'autovelox, da installare in diversi punti del territorio. Il parco mezzi si compone di 5 autovetture e 2 motocicli. Con il nuovo assetto, inoltre, saranno aumentati i controlli anche serali per il contrasto della guida in stato di ebbrezza. A guidare gli agenti delle Terre del Basso Taro è Michela Rainieri, classe 1975. I numeri di servizio della polizia locale sono 329 9056182; 348 4962328; 347 6971426.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CRISTIAN CALESTANI Nuovo assetto per la polizia municipale. È attiva, da inizio anno, la convenzione che ha istituito il Servizio intercomunale di polizia locale Terre del Basso Taro che ha sostanzialmente esteso il preesistente accordo tra Sissa...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal