Sei in Gweb+

FIDENZA

Minacciò e colpì il responsabile del market: patteggia 6 mesi

14 gennaio 2020, 05:06

Minacciò e colpì il responsabile del market: patteggia 6 mesi

Il giro di acquisti tra le corsie del supermercato si era trasformato ben presto in un'esplosione d'ira. Improvvisa. E incontrollabile. Nato e cresciuto a Fidenza, 43 anni, nel gennaio del 2019 aveva preso di mira il capo area dell'Eurospin, lui che aveva cercato di tranquillizzarlo. Una volta arrivati i carabinieri, poi, si era scagliato anche contro di loro. Così sopra le righe da finire sotto processo per minaccia, percosse, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Accuse che nei giorni scorsi l'hanno convinto a patteggiare: 6 mesi, la pena a cui il gup Conti ha dato il via libera nei giorni scorsi.

È probabile fosse alterato quel 3 gennaio, quando si è presentato nel supermercato del quartiere La Bionda. Un uomo con un'esistenza complicata e senza fissa dimora. E quel pomeriggio ha cominciato quasi subito a creare problemi. Tanto che pochi minuti dopo le 4 è arrivata la chiamata al 112. Appena arrivati davanti all'Eurospin, i carabinieri hanno trovato il 43enne a terra, nel piazzale di fronte al supermercato: era stato immobilizzato dal capo area e da due clienti, tra cui un carabiniere in quel momento fuori servizio. I militari hanno cercato di calmare gli animi per capire cosa stesse avvenendo, ma appena l'uomo si è rialzato ha ricominciato a inveire contro chi gli stava attorno.

Spintoni e gomitate ai carabinieri, ma anche nuove minacce per il responsabile del supermercato: «Figlio di p..., ti ammazzo, ti taglio il collo». E poi ancora il tentativo di colpirlo, con quelle mani che continuavano a mulinare pugni, e una serie di sputi anche sul volto.

Solo quando il capo area è rientrato nel supermercato, i carabinieri sono riusciti a calmare il 43enne facendolo salire sulla pattuglia. Sembrava tranquillo, ma dopo un breve tratto di strada è riuscito ad aprire lo sportello di collegamento della vettura con l'abitacolo tentando di colpire i carabinieri. Ma anche una volta arrivato in caserma ha continuato a lanciare minacce. E al Pronto soccorso, dopo essere stato risvegliato dalla sedazione, ha colpito al volto un assistente della polizia municipale.

r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il giro di acquisti tra le corsie del supermercato si era trasformato ben presto in un'esplosione d'ira. Improvvisa. E incontrollabile. Nato e cresciuto a Fidenza, 43 anni, nel gennaio del 2019 aveva preso di mira il capo area dell'Eurospin, lui...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal