Sei in Gweb+

Tentata rapina in via Mantova

Bandito aggredisce commerciante. E picchia il suo bambino

18 gennaio 2020, 05:02

Bandito aggredisce commerciante. E picchia il suo bambino

Di quel negozio era anche un cliente abituale. Ma pur essendo un volto conosciuto non ha esitato: ha cercato ugualmente di portare via l'incasso.

Un uomo nigeriano, con una lunga lista di precedenti alle spalle, ha cercato di rapinare l'altra sera un negozio etnico di via Mantova. Usando anche le maniere forti sulla titolare e arrivando a colpire persino il bambino piccolo che la donna portava in spalla. E' successo l'altra sera, intorno alle 21, quando la commerciante si preparava a chiudere il negozio. All'improvviso è entrato quel cliente, come detto ben noto, che prima ha chiesto il prezzo di un sacco di farina. Poi ha iniziato a gironzolare intorno alla cassa. Evidentemente stava aspettando il momento giusto per mostrare le sue reali intenzioni ma la titolare non se ne è resa conto e ha continuato a servirlo senza sospetto.

Il cliente, infatti, è passato poi a scegliere delle spezie e con un sacchettino in mano ha chiesto di pagare. La commerciante ha battuto lo scontrino e aperto la cassa. E allora il bandito ha fatto immediatamente capire cosa volesse realmente: ha allungato la mano per arraffare l'incasso. La donna non solo non si è fatta sorprendere, ma ha anche provato a fermarlo. Come risposta ha rimediato però uno spintone e uno schiaffo e anche il bimbo che la donna teneva in braccio è stato colpito con forza.

La negoziante ha urlato e si è divincolata e a quel punto il marito, che era nel retro, è arrivato di corsa. Tra i due uomini è nata una zuffa e il rapinatore dopo qualche istante s'è dato alla fuga.

Subito le vittime hanno allertato il 112 che ha inviato sul posto una pattuglia. I carabinieri, raccolte le testimonianze e le descrizioni, si sono messi sulle tracce del fuggitivo che è stato fermato poco dopo. A suo carico, come detto, precedenti per droga, resistenza e altri reati che gli sono stati ricordati durante il processo per direttissima che lo ha visto condannare a un anno e quattro mesi di reclusione. Ora si trova in carcere in via Burla. lu.pe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Di quel negozio era anche un cliente abituale. Ma pur essendo un volto conosciuto non ha esitato: ha cercato ugualmente di portare via l'incasso. Un uomo nigeriano, con una lunga lista di precedenti alle spalle, ha cercato di rapinare l'altra sera...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal