Sei in Gweb+

Lesignano

Ladri nella chiesa di Santa Maria, rubati tutti gli oggetti sacri

20 gennaio 2020, 05:01

Ladri nella chiesa di Santa Maria, rubati tutti gli oggetti sacri

MARIA CHIARA PEZZANI

LESIGNANO Hanno approfittato della vecchia canonica adiacente alla chiesa, utilizzando per intrufolarsi una finestra senza infissi, per poi forzare la porta ed entrare in chiesa, dove hanno fatto razzia degli oggetti sacri presenti.

I ladri hanno colpito duramente la chiesa della Purificazione di Maria Vergine a Santa Maria del Piano.

L'amara scoperta l'ha fatta sabato nel primo pomeriggio quando Paolo Fattori, segretario degli affari economici della parrocchia e collaboratore del parroco di Lesignano de' Bagni don Protais Dusabe nella gestione dell'apertura e chiusura della chiesa.

Fattori ha immediatamente chiamato il 112 e una pattuglia dei Carabinieri è giunta sul posto per verificare l'accaduto.

I ladri sono presumibilmente entrati in azione nella settimana tra domenica 12 e sabato 18 gennaio, giornate in cui la chiesa era chiusa.

Per introdursi nella struttura hanno sfruttato la finestra al primo piano della vecchia canonica, priva di infissi, per poi tagliare con un flessibile parte della porta in legno che collega la canonica alla chiesa. Una volta entrati hanno avuto tutto il tempo per raccogliere il bottino: la struttura infatti è priva di allarme e di un sistema di videosorveglianza.

I malviventi hanno rubato due calici e un ostensorio in oro giallo e ancora otto candelieri in legno argentato che si trovavano sugli altari laterali della chiesa, ora completamente ripuliti.

E poi una mensola in legno porta luce votiva risalente al ‘700 e tre teste in legno argentato raffiguranti Papi, Vescovi e Santi. Il danno ammonta indicativamente a più 10mila euro dato l'alto valore storico degli oggetti.

I ladri poi si sono allontanati indisturbati attraverso la porta della vecchia canonica, che sono riusciti ad aprire senza bisogno di forzarla. Appurato insieme ai Carabinieri l'accaduto, Fattori ha poi provveduto a fare la formale denuncia alla stazione di Langhirano.

L'episodio ha profondamente amareggiato i parrocchiani di Santa Maria del Piano. Un affronto che colpisce una comunità molto impegnata, che grazie a tante attività mirate e un importante sforzo economico ha contribuito alla realizzazione dei lavori di consolidamento della struttura, riaperta al culto lo scorso settembre dopo una chiusura di due anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MARIA CHIARA PEZZANI LESIGNANO Hanno approfittato della vecchia canonica adiacente alla chiesa, utilizzando per intrufolarsi una finestra senza infissi, per poi forzare la porta ed entrare in chiesa, dove hanno fatto razzia degli oggetti sacri...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal