Sei in Gweb+

Lutto

Addio al dottor Antonio Mergoni, ha fatto nascere generazioni di salsesi

21 gennaio 2020, 05:03

Addio al dottor Antonio Mergoni, ha fatto nascere generazioni di salsesi

MANRICO LAMUR

Salsomaggiore piange la scomparsa, avvenuta all’età di 102 anni, di uno dei suoi figli più illustri. E’ morto nella sua casa di via Milano il dottor Antonio Mergoni.

Nato a Terenzo il 31 maggio del 1917, passò la sua infanzia a Salsomaggiore dove il papà si era trasferito con la famiglia come medico condotto. Dopo la maturità classica, Mergoni si laureò in Medicina all’università di Parma nel 1942 specializzandosi in Ostetricia e Ginecologia. Nel corso del secondo conflitto mondiale, rimasto a combattere in Italia, fu catturato dai tedeschi e deportato nel campo di concentramento di Czestochowa, in Polonia. Al termine della guerra, dopo aver lavorato per qualche anno alle dipendenze dell’azienda termale, diventò medico di base, professione svolta come una missione per cinquant’anni con grande professionalità, competenza ed umanità tanto da continuare, anche dopo il collocamento a riposo, per una decina d’anni le visite ai propri pazienti all’interno del suo ambulatorio e, qualora ne fosse richiesta la presenza, anche a domicilio a qualsiasi ora del giorno e della notte e con qualunque tipo di tempo. In qualità di ostetrico inoltre diresse la sede dell’ex Onmi di Salsomaggiore fino alla sua chiusura, aiutando a nascere intere generazioni di salsesi. Il medico scomparso portò anche il proprio contributo alla città sia dal punto di vista umano che politico: per quanto attiene al primo aspetto, fu fondatore, oltre che socio, insieme ad altri salsesi, della locale sezione Avis, presiedendo il sodalizio per alcuni mandati, e facendo successivamente parte dell’associazione “Amici di Salsomaggiore”, contribuendo all’organizzazione di numerose iniziative. Per quanto riguarda il suo ruolo politico fu segretario della locale Democrazia Cristiana ricoprendo inoltre la carica di consigliere comunale per il medesimo partito. Amante della montagna – non perdeva occasione per compiere lunghe passeggiate all’aria aperta insieme ad altri concittadini con i quali condivideva la medesima passione – fu anche un appassionato di storia ed un meticoloso cercatore di fossili. Tra i suoi hobbies anche l’ascolto della musica classica e sinfonica. Per la sua attività a favore di Salsomaggiore e del prossimo, il dottor Mergoni fu nominato cittadino benemerito nel 2003 e nel 2012 fu il primo salsese a ricevere il premio Berzieri d’oro, che costituisce il massimo riconoscimento civico. Nel 2017, al compimento del secolo di vita, l’amministrazione comunale gli donò una pergamena con la seguente motivazione: “Per l’umanità con la quale ha messo a disposizione della comunità salsese la sua grande competenza medica”. Sono in tanti oggi, oltre ai familiari, a piangere il dottor Mergoni, persona umile dal cuore grande sempre disponibile ad aiutare il prossimo. A ricordarlo sono anche il sindaco Filippo Fritelli e l’assessore alla Cultura, Pasquale Gerace.

«Se n’è andato un grande medico ed un grande professionista che ha fatto un pezzo di storia della città nel Novecento – afferma il sindaco –. E’ stato un onore premiarlo nel giorno del centesimo compleanno. Alla famiglia vanno le mie più sentite condoglianze». «Ho avuto modo di conoscere molto bene il valore medico e umano del dottor Mergoni nella cura delle persone ammalate, prodigandosi nell’assistenza di tante famiglie bisognose alle quali oltre alla prestazione professionale non faceva mai mancare il calore di chi si prende cura della persona, senza compenso e spesso pagando di propria tasca i medicinali – sottolinea Gerace –. Sono molte le persone che ancora lo ricordano con gratitudine. Ha assistito tante ragazze-madri, all’epoca ghettizzate, si adoperava per assisterle durante la gravidanza, nella fase del puerperio e per trovare loro una sistemazione dignitosa». Il dottor Mergoni ha lasciato i figli Ada, Mario, Marco e Francesco, il genero, le nuore, sei nipoti e sette pronipoti. Il rosario sarà recitato questa sera alle 20,30 nella chiesa di San Vitale, mentre il funerale si svolgerà domani alle 10 nella medesima parrocchia. La salma sarà tumulata nel cimitero civico accanto alla moglie.

 

MANRICO LAMUR Salsomaggiore piange la scomparsa, avvenuta all’età di 102 anni, di uno dei suoi figli più illustri. E’ morto nella sua casa di via Milano il dottor Antonio Mergoni. Nato a Terenzo il 31 maggio del 1917, passò la sua infanzia a...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal