Sei in Gweb+

Lutto

Alfieri, l'ingegnere giramondo che metteva al primo posto la famiglia

23 gennaio 2020, 05:05

Alfieri, l'ingegnere giramondo che metteva al primo posto la famiglia

Se ne è andato a 66 anni dopo aver combattuto contro una lunga malattia Alessandro Alfieri, ingegnere meccanico parmigiano che nel corso del tempo, ha ricoperto diversi ruoli dirigenziali per un’importante azienda bolognese.

Figura di grande integrità morale, Alfieri lascia la moglie Anna, la mamma Luisa, i fratelli Alessio e Alberto e i nipoti Alessandro, Arianna e Annabella con Nicola, Angelica, Annalisa e Chiara.

Nella sua lunga carriera ha lavorato in varie zone del mondo, tra cui gli Emirati Arabi, la Libia e l’Arabia Saudita, impegnato in ruoli di primo piano nel settore dell’industria petrolifera e petrolchimica. «Amava profondamente il suo lavoro - ricordano i nipoti Alessandro e Arianna - e fino a quando le condizioni di salute glielo hanno permesso, ha portato avanti la propria attività lavorativa con la professionalità che lo contraddistingueva».

Alessandro Alfieri ha affrontato le difficoltà incontrate nel corso della propria esistenza a testa alta e con ottimismo, così come il periodo della malattia.

«Era una persona che non si piangeva addosso - proseguono i nipoti - ha affrontato la malattia con grande forza d’animo. Rimane un esempio per tutti noi». Uomo di cultura, Alfieri amava leggere libri di astronomia, astrofisica, matematica e fisica.

«Gli piaceva suonare la chitarra - aggiungono i nipoti - ma una delle sue più grandi passioni era il golf, uno sport che ha continuato a praticare fino a quando la malattia non lo ha costretto a smettere». Alessandro Alfieri era profondamente legato alla moglie, alla madre Luisa e ai fratelli Alessio e Alberto, con i quali ha sempre mantenuto stretti rapporti. «E’ stato uno dei pilastri della famiglia Alfieri – rimarcano i parenti – una persona che ha sempre messo al primo posto i rapporti familiari, dedicandosi con amore e passione ai propri nipoti».

Alfieri abitava a Parma, ma era originario di Sala Baganza dove, per qualche tempo, era stato presidente della Banca del Tempo, spendendosi così nel campo del volontariato.

I funerali di Alfieri sono stati celebrati ieri nella chiesa di San Sepolcro.

L.M.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se ne è andato a 66 anni dopo aver combattuto contro una lunga malattia Alessandro Alfieri, ingegnere meccanico parmigiano che nel corso del tempo, ha ricoperto diversi ruoli dirigenziali per un’importante azienda bolognese. Figura di grande...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal