Sei in Gweb+

LUTTO

Langhirano, addio a Vittorio Melli

24 gennaio 2020, 05:06

Langhirano, addio a Vittorio Melli

LANGHIRANO - Tutti lo chiamavano «Aldo al fatòr», perché il «fatòr» era colui che accudiva le tenute dei proprietari in loro assenza.

E proprio così faceva Vittorio Melli con le case dei suoi amici, che si sentivano tranquilli a partire per le vacanze o ad assentarsi da casa solo affidando al «fatòr» le chiavi.

E adesso che Vittorio se ne è andato per sempre – è morto nei giorni scorsi all’età di 75 anni - in molti sentiranno la mancanza di quell’uomo mite e riservato, educato e mai fuori luogo e soprattutto sempre generoso e disponibile.

Originario di Langhirano, primo di tre fratelli, Vittorio Melli è nato a Montechiarugolo – dove la famiglia di langhiranesi del sasso era sfollata in tempo di guerra – ma era ancora in fasce quando insieme al padre e alla madre fece ritorno nel capoluogo della Val Parma.

Ha iniziato a lavorare giovanissimo, prima in una cantina vitivinicola con lo zio, poi nel mobilificio Tanzi. Grande appassionato di montagna, Vittorio amava andare a pesca e a funghi, e amava la sua Langhirano.

Ed è proprio a Langhirano che ha trascorso tutta la sua vita: qui era molto conosciuto e stimato da tutti, e in tanti – non appena appresa la triste notizia della sua scomparsa – hanno voluto lasciare un attestato di stima e riconoscenza sui social o semplicemente con una telefonata ai parenti. B.M.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LANGHIRANO - Tutti lo chiamavano «Aldo al fatòr», perché il «fatòr» era colui che accudiva le tenute dei proprietari in loro assenza. E proprio così faceva Vittorio Melli con le case dei suoi amici, che si sentivano tranquilli a partire per le...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal