Sei in Gweb+

LESIGNANO

«Quel disegno ai seggi ricorda le Sardine»

29 gennaio 2020, 05:06

«Quel disegno ai seggi ricorda le Sardine»

MARIA CHIARA PEZZANI

LESIGNANO Un cartellone appeso alla porta di una classe lungo il corridoio della scuola di Lesignano de’ Bagni. Carta velina verde acqua per raffigurare il mare, nel quale «nuotano» tanti pesci colorati e diversi tra loro, realizzati per i bambini di prima elementare dalle loro insegnanti. È ormai consumato alle estremità, perché è lì dall’inizio dell’anno scolastico.

Una raffigurazione che secondo i rappresentanti di lista di Lega e Fratelli d’Italia poteva rappresentare «un fatto di propaganda elettorale indiretta o subliminale» come si legge nel documento da loro redatto.

I locali scolastici domenica scorsa ospitavano, come di consueto, i seggi elettorali in occasione della tornata regionale.

L'ASSESSORE CAZZINI

«In accordo con gli altri rappresentanti di lista ho firmato una segnalazione scritta che abbiamo provveduto a consegnare al presidente di seggio – ha spiegato Massimo Cazzini, assessore comunale al Bilancio e referente locale di Fratelli d’Italia -. Complici fotografie del cartellone e dichiarazioni ostentate inneggianti alle Sardine che sono girate domenica sui social e che sono giunte a nostra conoscenza, abbiamo ritenuto necessario evidenziare come in un ambiente che ospita dei seggi, ambiente che a mio parere dovrebbe essere asettico proprio per la funzione che ricopre, quella manifestazione visiva poteva essere un richiamo al movimento delle sardine. È stata una semplice segnalazione che penso non meriti ulteriore attenzione o strascichi polemici».

Il presidente di seggio, messa a verbale la segnalazione come da regolamento, ha provveduto a fornire una copia ai Carabinieri presenti e all’ufficio Protocollo del Comune che ha acquisito e protocollato il documento.

Per risolvere la situazione ha poi richiesto l’intervento dell’Amministrazione perché provvedesse alla rimozione o alla copertura del cartellone.

I tecnici del Comune sono quindi giunti a scuola e, per mantenere l’integrità della raffigurazione, hanno deciso di coprirla provvisoriamente con dei fogli di carta.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Anche se non sono state evidenziate responsabilità da parte del personale della scuola, il dirigente scolastico dell’Istituto Enrico Calzolari ha voluto chiarire la vicenda. «L’insinuazione che trapela dalla denuncia, pervenuta al sottoscritto per vie non formali, va respinta. Innanzitutto perché il cartellone incriminato si trova nella sua attuale collocazione già da settembre 2019 e ci si domanda come avrebbero potuto le maestre indovinare che da lì a qualche mese sarebbe nato il movimento delle Sardine. Il medesimo cartellone è stato realizzato dalle maestre per dare vita ad un percorso di accoglienza rivolto a tutti i bimbi della prima elementare e la scelta dell’argomento ittico è collegata a proposte didattiche di sfondo integratore che il loro libro di testo offre – ha sottolineato Calzolari -. La scuola è stata appositamente chiusa venerdì 24 gennaio alle 12.30 per permettere a tutto il personale impegnato di adattare i locali e controllare e rimuovere eventuali irregolarità; come mai allora la denuncia è stata sottoscritta solo alle 19.30 della domenica? Non credo che questo sia il modo giusto per tutelare la serenità della scuola e i buoni rapporti istituzionali. Mi domando – ha concluso il dirigente scolastico - come sia possibile lavorare serenamente per migliorare la scuola, la didattica, le relazioni scuola-famiglia se ci si trova ad operare in un contesto di continuo sospetto e incline alle inutili polemiche come queste».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MARIA CHIARA PEZZANI LESIGNANO Un cartellone appeso alla porta di una classe lungo il corridoio della scuola di Lesignano de’ Bagni. Carta velina verde acqua per raffigurare il mare, nel quale «nuotano» tanti pesci colorati e diversi tra loro,...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal