Sei in Gweb+

Colorno

Via Fontanella, ennesimo incidente. «Ci vuole un semaforo»

30 gennaio 2020, 05:05

Via Fontanella, ennesimo incidente. «Ci vuole un semaforo»

Cristian Calestani

COLORNO Ennesimo incidente, ieri mattina, all'incrocio tra la strada provinciale Colorno-Mezzani e via Fontanella, strada comunale.

Si sono scontrate due auto senza che le persone a bordo dei mezzi riportassero ferite.

L'incidente ha però riacceso le polemiche da parte dei cittadini che, da tempo, chiedono interventi efficaci per ridurre la pericolosità dell'incrocio. In merito furono raccolte anche 365 firme dal gruppo politico ColornoLab poi consegnate alla Provincia e al Comune.

Nelle ultime settimane ha preso forma l'ipotesi dell'installazione di un semaforo, ma in merito serve l'ok della Provincia sino ad oggi titubante su questo tipo di intervento. «Ormai non è più possibile aspettare, una soluzione va trovata – dichiara il consigliere di opposizione Lorenzo Pasini (Colorno domani) -. Una rotatoria, sia per i costi sia per la dimensione ridotta dell'incrocio, sembra difficilmente realizzabile e ci risulta che anche la Provincia la escluda. La soluzione potrebbe essere rappresentata da un semaforo, del genere di quelli della provinciale tra Sorbolo e Mezzani, all'altezza di Enzano. Questa proposta era stata inserita nel nostro programma elettorale e la sua realizzazione è indifferibile. L'impianto potrebbe essere automatizzato in modo da attivarsi solo nel caso di passaggio di veicoli nelle strade secondarie e si potrebbe pensare di installare delle telecamere per rilevare le sanzioni in modo che non venga ignorato. Le province allo stato attuale godono di limitate disponibilità economiche, ma per una azione così importante riteniamo che si possa attingere dal bilancio comunale. La cifra per un impianto del genere, in ogni caso, non dovrebbe essere eccessiva e si potrebbe pensare di coinvolgere anche l'Unione Bassa Est. Una quota rilevante degli incassi delle multe deve essere utilizzata, infatti, per la messa in sicurezza delle arterie stradali. Sarebbe opportuno contattare il prima possibile il presidente dell'Unione, Nicola Cesari, e iniziare a discutere di questa ipotesi». In merito intervento del sindaco di Colorno Christian Stocchi: «Abbiamo proposto l'installazione di un semaforo alla Provincia già in occasione di un sopralluogo con i tecnici provinciali avvenuto lo scorso 10 dicembre. In quell'occasione la Provincia ci disse che avrebbe preferito intervenire con gradualità, escludendo in quel momento l'installazione di un semaforo che a nostro avviso, ed anche del presidente dell'Unione Cesari con cui abbiamo condiviso quest'ipotesi, sarebbe la soluzione migliore per di più dotato di autovelox. Saremmo pronti a compartecipare alla spesa per il semaforo. La Provincia al momento ha provveduto allo spostamento dei caratelli esistenti che riducevano la visibilità per chi deve immettersi sulla provinciale da via Fontanella ed ha installato un cartello con lampeggiante in corsia Sud in direzione Mezzani a distanza di circa 100 metri dall'incrocio. Ora mancano i rallentatori ottici e le bande rumorose in entrambe le corsie della provinciale, strumenti che saranno collocati e realizzati quando le condizioni meteo lo consentiranno. A breve provvederemo anche ai tre interventi di competenza comunale: raddoppio dei dossi in via Fontanella; installazione di lampeggianti sui cartelli di stop esistenti ed installazione di 4 nuovi punti luce».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cristian Calestani COLORNO Ennesimo incidente, ieri mattina, all'incrocio tra la strada provinciale Colorno-Mezzani e via Fontanella, strada comunale. Si sono scontrate due auto senza che le persone a bordo dei mezzi riportassero ferite....

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal