Sei in Gweb+

Colorno

I sindaci Stocchi e Cesari: «Un semaforo a quell'incrocio»

10 febbraio 2020, 05:02

I sindaci Stocchi e Cesari: «Un semaforo a quell'incrocio»

CRISTIAN CALESTANI

COLORNO «Ci sono stati troppi incidenti, tre purtroppo anche mortali, all’incrocio tra la provinciale Colorno-Mezzani e via Fontanella a Colorno. Chiediamo alla Provincia di intervenire con l’installazione di un semaforo per il quale siamo pronti a condividere, proporzionalmente, la spesa con i nostri enti».

Lo hanno scritto, in una lettera inviata al presidente della Provincia Diego Rossi, il sindaco di Colorno Christian Stocchi e il sindaco di Sorbolo Mezzani e presidente dell’Unione Bassa Est Parmense, Nicola Cesari.

Il messaggio sollecita «la necessità di individuare una soluzione risolutiva rispetto alla situazione dell’intersezione tra via Fontanella (strada comunale, ndr) e la Provinciale Sp34 per Mezzani in uscita dall’abitato di Colorno. Segnaliamo il tasso di altissima incidentalità in questi anni. Dal 2013 a oggi ricordiamo almeno 13 incidenti (le cui date sono riportate nella lettera, ndr) e, oltre ai tanti feriti in quei 13 casi, tre ulteriori incidenti a seguito dei quali si sono registrati decessi: il 17 novembre 2014; il 29 settembre 2010 ed il 19 novembre 2007».

Su invito del Comune di Colorno, prosegue la lettera, «si è tenuto un sopralluogo con i tecnici della Provincia il 10 dicembre, che ha portato ad alcuni interventi, per migliorare la sicurezza, realizzati dall’amministrazione provinciale verso fine gennaio. Nonostante questi sforzi, si è registrato un ulteriore incidente, il 29 gennaio. Pertanto, considerate la frequenza e la gravità di quanto si è verificato in questo tratto di strada nel corso di diversi anni, chiediamo di promuovere con la massima urgenza, prima che abbiano a verificarsi ulteriori sinistri, la realizzazione di un semaforo in tale intersezione, con sensori sulla strada comunale, che consentano comunque un’adeguata regolazione in relazione alle preminenti necessità viabilistiche della Sp34».

Una soluzione, scrivono i due sindaci, «che ci pare la più efficace e sostenibile, anche in ordine alla necessità di tempi rapidi di realizzazione dell’intervento. Invitiamo anche a valutare in prospettiva la possibilità di realizzazione di una rotatoria, qualora la sperimentazione del semaforo presentasse criticità o controindicazioni in corso di sperimentazione. Il Comune di Colorno e l’Unione Bassa Est si dichiarano naturalmente disponibili a condividere proporzionalmente la spesa per questo intervento».

A riprova di quanto sia sentito il problema della pericolosità dell’incrocio, lo scorso anno il gruppo ColornoLab, guidato dall’attuale consigliere comunale di opposizione Alberto Padovani, raccolse 365 firme con una petizione, poi consegnata alla Provincia e al Comune, per chiedere interventi risolutivi ai due enti.

CRISTIAN CALESTANI COLORNO «Ci sono stati troppi incidenti, tre purtroppo anche mortali, all’incrocio tra la provinciale Colorno-Mezzani e via Fontanella a Colorno. Chiediamo alla Provincia di intervenire con l’installazione di un semaforo per il...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal