Sei in Gweb+

personaggio

Micaela, donna alpino della Valtaro: «Esperienza che fa crescere»

11 febbraio 2020, 05:01

Micaela, donna alpino della Valtaro: «Esperienza che fa crescere»

MONICA ROSSI

TORNOLO - Manca poco, alla 72ª edizione dei «Campionati sciistici delle truppe alpine 2020», altrimenti noti come «CaSTA» od «Olimpiadi degli Alpini», in calendario in Alta Val di Susa (Torino) dall’8 al 13 marzo. Ma soprattutto, manca poco alla partecipazione della nostra Micaela Delucchi, la 25enne alpina di Santa Maria del Taro del 6° Reggimento di stanza in Val Pusteria (Bolzano), che si misurerà in discipline ad altissimo coefficiente. Se da un lato l’appuntamento ha tutti i crismi delle competizioni sportive, dall’altro mette l’accento sulla preparazione dei reparti, chiamati a operare efficacemente in montagna.

L'INGRESSO NELL'ESERCITO

Classe 1994, Micaela è entrata nell’Esercito nel 2019. «Sono sempre stata ispirata e incuriosita dalla vita militare. Così, l’anno scorso ho tentato il concorso VFP1 (Ferma prefissata di un anno, ndr) ed è andata bene», esordisce quando le chiediamo lumi su una scelta che non fatichiamo a definire «tosta». Micaela, hai optato per il corpo alpino: perché? «Perché mi piace la montagna, dove sono cresciuta, l’escursionismo e la natura; e perché apprezzo questo corpo militare, nonostante sia difficile per le avverse condizioni in cui ci si prepara. A trasmettermi la passione è stato anche mio padre, grazie alla sua esperienza negli Alpini. Credo che sia il corpo più completo e “tosto“».

LA PRESENZA DELLE DONNE

Quante sono le donne nel tuo reparto? «La presenza femminile nell’esercito pesa per circa il 7%, percentuale che ritroviamo anche nel mio reparto di appartenenza, cioè il 6° Reggimento Alpini. Nelle competizioni, peraltro, è previsto che in ogni plotone ci sia la presenza di almeno due donne».

Consiglieresti la carriera militare alle ragazze in procinto di diplomarsi? «Credo che intraprendere la carriera militare non sia solo un lavoro, ma una scelta che cambia radicalmente le proprie abitudini, la quotidianità. Richiede totale dedizione, molti sacrifici come la lontananza dai propri cari, dagli amici, dalle proprie passioni. Però, è anche vero che ti gratifica, ti fa crescere. Ma non è una vita semplice: questo passo va intrapreso solo se c’è la massima determinazione».

Permettici a questo punto la domanda trita e ritrita. Esercito e desiderio di mettere su famiglia: come si conciliano? «Essere donna non preclude di potersi affacciare a una determinata professione. Quindi, un domani riuscirò sicuramente a conciliare lavoro e famiglia».

LA GIORNATA TIPO

Raccontaci la tua giornata tipo... «Mi sto preparando per i CaSTA. Gli allenamenti durano l’intera giornata sotto qualsiasi condizione climatica. Le attività vanno dallo sci d’alpinismo alle prove di primo soccorso ai poligoni. La preparazione è dura, ma regala molte soddisfazioni perché insegna a superare i propri limiti e raggiungere nuovi traguardi. E nella fatica, si rafforzano i legami: ci si aiuta e ci si fa forza a vicenda. Caratteristica tipica degli Alpini: sono fiera di farne parte. I CaSTA sono un bel banco di prova: si testano le conoscenze acquisite durante gli addestramenti». Micaela, cosa vorresti fare «da grande»? Continuerai nell’esercito? «Desidero rendermi utile alla società seguendo l’esempio dei miei superiori che fino a oggi mi hanno spronato e formato, nella speranza di riuscire a indossare un domani una divisa con i gradi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MONICA ROSSI TORNOLO - Manca poco, alla 72ª edizione dei «Campionati sciistici delle truppe alpine 2020», altrimenti noti come «CaSTA» od «Olimpiadi degli Alpini», in calendario in Alta Val di Susa (Torino) dall’8 al 13 marzo. Ma soprattutto, manca...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal