Sei in Gweb+

Servizi

Car sharing: ora si potrà lasciare l'auto dove si vuole

13 febbraio 2020, 05:03

Car sharing: ora si potrà lasciare l'auto dove si vuole

LUCA MOLINARI

«Nel giro di due mesi attiveremo il nuovo servizio di car sharing a flusso libero (senza postazioni fisse)». L’annuncio arriva per bocca di Tiziana Benassi, assessore alle Politiche di sostenibilità ambientale, che sottolinea come l’innovativo servizio di noleggio sbarcherà a Parma anche grazie all’incremento del flusso turistico previsto per questo 2020 e negli anni successivi.

In sostanza da aprile, attraverso un’apposita applicazione, si potrà noleggiare un’auto e lasciarla in qualsiasi stallo di sosta all’interno della città. Ieri c'è stato il passaggio in giunta per approvare l’avviso pubblico e, nel giro di due mesi, dovrebbero sbarcare in città le prime auto del servizio “free floating”.

«Non è stato facile portare a Parma questo servizio che sarà a costo zero per l’Amministrazione comunale – spiega Tiziana Benassi –. Solitamente infatti le aziende mostrano interesse soltanto per città con almeno cinquecentomila abitanti. Siamo però convinti che l’incremento del turismo previsto nel corso dell’anno e in quelli successivi possa garantire un buon bacino di utenza per questo servizio».

Il nuovo servizio potrà essere offerto anche da più società in contemporanea.

«Entro due mesi sarà attivato il servizio ed entro un anno almeno il 50% della flotta dovrà essere elettrico – precisa l’assessore – in questo modo raggiungeremo due obiettivi: garantire sostenibilità ambientale e qualità del servizio».

Il servizio si andrà ad aggiungere ai mezzi presenti nelle 13 postazioni fisse di car sharing.

«Nei mesi scorsi per rendere più fruibile questo servizio, abbiamo presentato la nuova App «Parma Car Sharing» che consente di gestire tutte le operazioni direttamente dal proprio smartphone – sottolinea l’assessore -. L’iscrizione al servizio avviene in pochi minuti (collegandosi al sito web Infomobility) grazie alla verifica immediata della patente tramite collegamento con la Motorizzazione Civile. Sempre con lo smartphone il cliente può anche prenotare l’auto ed aprirla, senza più necessità della tessera). Il pagamento della corsa avviene attraverso carta di credito ed il costo sostenuto è immediatamente visualizzabile».

L’attivazione del nuovo servizio è pensato anche per facilitare le visite fuori città dei turisti.

«Molti turisti arriveranno a bordo di pullman – aggiunge Tiziana Benassi – ma tanti altri giungeranno in treno e avranno l’opportunità di noleggiare un’auto per visitare la città, ma soprattutto la nostra bella provincia».

«Come abbiamo ripetuto in più occasioni – ha concluso – Parma 2020 vuole essere una opportunità per Parma e per tutto il suo territorio».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LUCA MOLINARI «Nel giro di due mesi attiveremo il nuovo servizio di car sharing a flusso libero (senza postazioni fisse)». L’annuncio arriva per bocca di Tiziana Benassi, assessore alle Politiche di sostenibilità ambientale, che sottolinea come...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal