Sei in Gweb+

NOCETO

Folgarida, ancora giallo sugli alunni malati

13 febbraio 2020, 05:04

Folgarida, ancora giallo sugli alunni malati

MARIAGRAZIA MANGHI

 

NOCETO Infezione virale acuta o intossicazione alimentare? Non ci sono ancora le risposte ufficiali dell’Asl di Trento in merito alle cause dei malori che hanno interessato i ragazzi di Noceto in settimana bianca a Folgarida in Val di Sole.

Intanto si registra un nuovo allarme perché altri studenti di due comitive, una proveniente dalle Marche, l’altra scozzese, che stavano soggiornando nello stesso albergo, due giorni fa sono stati colpiti dagli stessi sintomi di gastroenterite con febbre e mal di stomaco.

I ragazzi nocetani hanno ripreso regolarmente a frequentare la scuola, ma la dirigenza e le famiglie attendono gli esiti del sopralluogo di Nas e carabinieri nella struttura alberghiera, per valutare eventuali passi di risarcimento e richiesta danni. Non solo, alcuni studenti, su richiesta dei medici di base e dei pediatri hanno svolto indagini suppletive che in alcuni casi hanno rilevato valori fuori norma a livello epatico. «È chiaro che i risultati delle indagini sono fondamentali, ma ancora non abbiamo novità nonostante io abbia tenuto contatti quotidiani con i responsabili della Asl di Trento e inviato richieste formali – conferma la dirigente Paola Bernazzoli – alla fine della scorsa settimana mi avevano assicurato che avremmo avuto l’ufficialità della risposta entro lunedì 10, ma la nuova allerta credo abbia ritardato le operazioni. Questa mattina infatti, dopo la mia sollecitazione, mi è stato risposto che sono in corso ulteriori accertamenti».

A Folgarida, l’Hotel Union, che ha ospitato i ragazzi, aveva ripreso la normale ospitalità di gruppi e turisti. Le cucine e gli ambienti erano stati interamente sanificati.

«I casi recenti hanno aperto un nuovo fronte di indagine su alcuni cibi che non erano stati presi in considerazione in un primo tempo – precisa la dirigente – intanto noi abbiamo aperto una causa di sinistro con l’assicurazione a nome di ogni singolo studente. Non nascondo che i casi di questi giorni potrebbero allungare i tempi e noi navighiamo nell’incertezza. Proprio oggi mi è stato risposto che dovremo attendere i tempi di legge, cioè 30 giorni, per ricevere una comunicazione regolare».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MARIAGRAZIA MANGHI NOCETO Infezione virale acuta o intossicazione alimentare? Non ci sono ancora le risposte ufficiali dell’Asl di Trento in merito alle cause dei malori che hanno interessato i ragazzi di Noceto in settimana bianca a Folgarida in...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal