Sei in Gweb+

STATISTICHE

Il Parma è solido, lo dicono anche i numeri

21 febbraio 2020, 05:02

Il Parma è solido, lo dicono anche i numeri

PAOLO GROSSI

Non c'è dubbio che quest'anno il rendimento del Parma abbia un che di miracoloso, soprattutto a fronte delle infinite assenze per infortunio che hanno martoriato la rosa. Basti pensare che anche domenica a D'Aversa mancheranno sei potenziali titolari e che il tecnico dovrà ancora una volta rimestare nel suo cilindro magico per estrarre uomini e schemi con cui fronteggiare avversari sulla carta più quotati. In questa capacità di surrogare gli assenti sta sicuramente il salto di qualità più netto rispetto alla passata stagione, in cui nel girone di ritorno la squadra, colpita da vari infortuni, tenne un passo da retrocessione. Quest'anno invece i forfait si sono succeduti praticamente senza interruzione eppure il Parma è quasi sempre stato all'altezza della situazione, mettendo via un più che tranquillizzante bottino di 35 punti. Merito di una rosa più ricca di qualità ed esperienza e degli espedienti messi in atto dal tecnico, sia in allenamento che in partita.

Ci sono poi alcune statistiche che certificano l'aumentata solidità del gruppo. A fronte infatti del numero delle parate (111, solo Berisha alla Spal fin qui ne ha fatte di più con 112) e dei tiri concessi per gara agli avversari (18,4, un decimale in meno di Lecce e Brescia) c'è il confortante dato che la difesa crociata è quinta per gol incassati alle spalle di Lazio, Inter, Juve e del sorprendente Verona. E già questa è una buona base di partenza per le prospettive future. Ci si arriva anche grazie ai duelli aerei vinti (crociati quarti), ai contrasti effettuati e ai palloni intercettati in ogni partita (Parma rispettivamente secondo e sesto). Il Parma è poi la squadra che concede in percentuale meno conclusioni agli avversari dall'area di porta, il che presuppone reattività e attenzione specie nei piazzati difensivi.

A tutto questo si arriva con un comportamento assai corretto: nessun espulso, e questo è un record stagionale, e 54 ammoniti, di cui appena 45 per falli di gioco. Solo Napoli e Udinese ne hanno avuti meno per questa ragione.

Se ne deduce che l'attuale solidità della squadra, peraltro percepibile a occhio nudo senza bisogno di statistiche, deriva innanzitutto dall'organizzazione, dalla determinazione e dalla disponibilità all'aiuto reciproco. Tutte pietre angolari su cui costruire con fiducia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PAOLO GROSSI Non c'è dubbio che quest'anno il rendimento del Parma abbia un che di miracoloso, soprattutto a fronte delle infinite assenze per infortunio che hanno martoriato la rosa. Basti pensare che anche domenica a D'Aversa mancheranno sei...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal