Sei in Gweb+

vandalismi

Giovani «visitano» nella notte la scuola di Sorbolo: volevano rubare?

27 febbraio 2020, 05:03

Giovani «visitano» nella notte la scuola di Sorbolo: volevano rubare?

CHRISTIAN MARCHI

SORBOLO Notte movimentata a Sorbolo. Mezz'ora dopo la mezzanotte, infatti, alcuni giovani, quasi sicuramente minorenni, sono riusciti a forzare una finestra della mensa della scuola elementare «Boni», nel centro del paese, e a penetrare all’interno del locale comunale, cercando, con scarso successo, di forzare la porta di accesso alle aule al fine di, probabilmente, saccheggiare alcuni strumenti tecnologici.

Tuttavia la loro breve incursione è stata presto interrotta dall’allarme interno all’edificio, attivatosi immediatamente: i giovani sono riusciti ad uscire da un’ulteriore finestra. Poi è accorso il sindaco Nicola Cesari, avvisato tramite cellulare dal sistema interno di sicurezza e da segnalazioni di alcuni attenti abitanti circostanti. Il primo cittadino ha subito constatato che niente era stato rubato. L’azione tuttavia ha dei precedenti. Due episodi di vandalismo, sempre nello stesso luogo, si sono già verificati: danneggiate alcune zanzariere e manomesse diverse finestre.

Puri atti di vandalismo? È su questa ipotesi che il nucleo investigativo dei Carabinieri sta indagando e ricercando il nome dei possibili responsabili, non ancora noti. Inoltre sulla propria pagina Facebook, Cesari ha poi riportato di aver notato, durante una perlustrazione di pochi minuti più tardi, un gruppo di circa una ventina di ragazzi, tutti minorenni, che all’una di notte, essendo ancora sospese le lezioni scolastiche a causa del Coronavirus, sostavano sulle panchine del parco adiacente alla mensa. «Siamo a febbraio, non in luglio. Mi sorge quindi spontaneo chiedere ai genitori dei nostri ragazzi se siano al corrente che i loro figli stanno in giro per il paese di notte in periodo scolastico», ha scritto Cesari. Il sindaco ha inoltre ricordato come, a fronte di atti vandalici ben più gravi e di rapine già avvenute, il Comune abbia dovuto assumersi parte civile e mandare a processo i responsabili minorenni e i loro rispettivi genitori, entrambi condannati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CHRISTIAN MARCHI SORBOLO Notte movimentata a Sorbolo. Mezz'ora dopo la mezzanotte, infatti, alcuni giovani, quasi sicuramente minorenni, sono riusciti a forzare una finestra della mensa della scuola elementare «Boni», nel centro del paese, e a...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal