Sei in Gweb+

Fornovo

Stazione ferroviaria, sale d'aspetto chiuse di notte

29 febbraio 2020, 05:03

Stazione ferroviaria, sale d'aspetto chiuse di notte

FORNOVO Da lunedì verranno chiuse, nelle ore notturne, le due sale d'aspetto della stazione di Fornovo. A comunicarlo, ieri, Rete ferroviaria italiana che ha precisato che la chiusura, a cura del personale di servizio, avverrà nell'arco di tempo in cui nessun treno svolge servizio viaggiatori, dalle 23 alle 5,30. Come raccontato recentemente su queste pagine, durante la notte diversi senzatetto, provenienti da tutta la provincia e anche da fuori, trovano alloggio nei locali: il loro numero è aumentato nei mesi invernali, fino a dodici-quindici persone per notte.

Il motivo è semplice: quella di Fornovo era fino ad ora la stazione più prossima alla città, e tra le uniche aperte la notte e riscaldate. «Abbiamo affrontato la situazione negli ultimi mesi - spiega il sindaco Michela Zanetti - coinvolgendo di volta in volta associazioni e strutture, concentrate soprattutto a Parma, che già conoscono queste realtà. La condizione di queste persone, delle sale d'aspetto e i conseguenti disagi per gli utenti dei treni non poteva rimanere senza soluzione, per motivi di sicurezza, di igiene e semplicemente di civiltà. Ma un ente non può banalmente spostare il problema dal proprio territorio a un altro e considerarlo risolto. Dopo diversi contatti e confronti con le autorità e le associazioni, siamo arrivati ad un incontro con Ferrovie dello Stato, Ausl di Parma, Sert, carabinieri, polizia locale, comunità di Sant'Egidio, Caritas e don Mario Mazza: in quella sede ho sottolineato che la questione è prima di tutto sociale e che Fornovo da solo non può farsene carico, anche perché queste persone provengono da tutta la provincia e non solo». Il comune di Fornovo «si è quindi fatto capofila di un insieme di soggetti che dovranno collaborare per trovare una soluzione e una sistemazione alternativa ai senzatetto una volta che la stazione sarà chiusa».

Dopo avere concordato la chiusura lunedì, è stato avviato un percorso mirato al ricollocamento dei senzatetto grazie al supporto di Ausl, di Caritas e delle associazioni che già normalmente si occupano dell'accoglienza e del sostegno alle fragilità. Oltre a questo è stato proposto un progetto di recupero generale.

«Pensiamo che gli spazi della stazione non debbano essere considerati solo luoghi di transito - aggiunge il sindaco Zanetti - e lasciati vuoti ma debbano acquisire sempre di più una valenza sociale, culturale e turistica, diventando luogo d'incontro e di scambio. Vorremmo come già accaduto in tante altre stazioni in Italia, costruire insieme a Rfi e alle associazioni del paese un progetto di recupero degli spazi».

Do.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FORNOVO Da lunedì verranno chiuse, nelle ore notturne, le due sale d'aspetto della stazione di Fornovo. A comunicarlo, ieri, Rete ferroviaria italiana che ha precisato che la chiusura, a cura del personale di servizio, avverrà nell'arco di tempo...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal