Sei in Gweb+

Ozzano

I cent'anni di Maria Ollari, da 70 collaboratrice del parroco

01 marzo 2020, 05:01

I cent'anni di Maria Ollari, da 70 collaboratrice del parroco

GIAN CARLO ZANACCA

 

COLLECCHIO E sono cento: Maria Ollari, da settant'anni collaboratrice del parroco di Ozzano Taro, don Franco Minardi, ha raggiunto questo invidiato traguardo anagrafico.

GLI ANNI '50

Era il lontano 1950 quando entrò in chiesa ad Ozzano, dove don Franco era da poco arrivato. Lo incontrò mentre, armato di scopa, stava pulendo il pavimento della chiesa. «Lasci a me – gli disse – ci penso io» e da allora ne è diventata la collaboratrice. Non chiamatela perpetua, però, perché Maria è ed è stata molto di più: si è occupata della parrocchia a trecentosessanta gradi, seguendo i ragazzi anche nel catechismo, gestendo il bar dell’oratorio, e, poi, dedicandosi anche a qualche faccenda domestica, oltre, ovviamente, a tenere in ordine la chiesa.

Ha conosciuto decine di giovani: le generazioni degli ozzanesi che dal 1950 fino a pochi anni fa l’hanno avuta come guida. E sono loro la vera famiglia di Maria assieme a don Franco Minardi, 94 anni, da 70 alla guida della parrocchia di San Pietro.

UNA GRANDE FAMIGLIA

Sono loro che in occasione dei suoi 100 anni le hanno mandato tanti fiori. Ma anche la comunità intera che le è grata per tutto quello che ha fatto nel corso di una vita che ha in gran parte dedicato alla comunità stessa. Gli anni, Maria, li ha compiuti il 27 febbraio, ma la comunità ha preparato per lei una grande festa che si terrà domenica 8 marzo, con una messa solenne alle 11.15, alla presenza delle autorità, e poi, nel pomeriggio, alle 15.30, si svolgerà, nel teatro parrocchiale, un momento informale in cui i parrocchiani testimonieranno, con la loro presenza, il loro grande abbraccio a Maria: la festa si concluderà con un buffet offerto dalla comunità e per il quale le ozzanesi si sono impegnate e preparare torte e dolci.

L'ALBUM DEI RICORDI

Tanti ricordi Maria scorre l’album dei ricordi e in esso ci sono tante belle immagini: le più care sono quelle delle gite che lei stessa organizzava per i bambini del catechismo.

«Li portavo a piedi fino a Giarola nelle calde estati estive – ricorda – e poi le gite sull’Appennino. A Borgotaro ci andavamo in treno, ma anche a Tarsogno e al passo della Cisa».

Sono ricordi indelebili che Maria, con la sua grande lucidità, ripercorre con commozione. Forte, decisa, è stata animata da uno spirito caritatevole e di vicinanza alla sua comunità: «Sono grata a tutti i giovani – dice – che ancora oggi, ormai adulti, mi scrivono pensieri sinceri, pieni di umanità e di riconoscenza».

 

Originaria di Calestano, Maria si trasferì, con i genitori, a Ozzano Taro nel 1937. Ha vissuto in prima persona il dramma della seconda guerra mondiale: si era appena sposata con Alfredo Boschi nel 1941, quando fu chiamato a combattere, morì a Mostar nei Balcani.

«Fu dichiarato disperso – spiega – e, poi, irreperibile: non fece più ritorno».

Prima di dedicarsi completamente alla parrocchia nel 1950, lavorò anche per alcuni anni all’allora Carlo Erba, nel reparto di confezionamento del latte in polvere Montefiore.

«Ricordo ancora il suono dell’allarme antiaereo in azienda, durante le guerra – continua – la paura e le fuga nel rifugio sotto la fabbrica».

«Sono ancora qui – conclude – , felice di aver raggiunto questo importante traguardo assieme ai tanti che hanno condiviso con me questo percorso».

 

 

GIAN CARLO ZANACCA COLLECCHIO E sono cento: Maria Ollari, da settant'anni collaboratrice del parroco di Ozzano Taro, don Franco Minardi, ha raggiunto questo invidiato traguardo anagrafico. GLI ANNI '50 Era il lontano 1950 quando entrò in chiesa ad...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal