Sei in Gweb+

OSPEDALE

Borgotaro, punto nascite chiuso ma nasce una bimba

04 marzo 2020, 05:02

Borgotaro, punto nascite chiuso ma nasce una bimba

FRANCO BRUGNOLI

BORGOTARO In questo generale clima di ansia e di preoccupazione, ogni tanto, siamo lieti di registrare anche qualche bella notizia. Ieri mattina, a Borgotaro, un’altra bimba è nata nel reparto di Ginecologia (ex «Punto Nascita») dell'ospedale Santa Maria.

E’ doveroso rammentare che questo reparto è chiuso da oltre due anni, mentre la Ginecologia, appunto con i servizi annessi, è rimasta sempre aperta.

Orbene, ieri, qualche minuto dopo mezzanotte, una donna ha informato i sanitari di aver avuto dei segnali, inequivocabili, riconducibili al termine ultimo della gravidanza. Immediatamente, verificato, secondo le vigenti norme, che non vi sarebbe stato il tempo materiale di trasportare la donna all’ospedale di Fidenza-Vaio, è stato effettuato il parto spontaneo. Ci è stato chiesto, in questo caso, il massimo rispetto della «privacy». La bimba, di cui non è stato ancora deciso quale sarà il suo nome, figlia di una coppia di stranieri, residenti nel Comune di Albareto, pesava oltre quattro chilogrammi. Per la mamma, questa è la terza gravidanza. Sia lei che la bimba, erano (e sono tuttora) in ottima salute. E così, come prevedono, sia il protocollo, sia le linee-guida previsti in simili casi, la bimba ha potuto nascere a Borgotaro.

Tutte le associazioni che, in tutto questo periodo, si sono battute ed hanno lottato, per la riapertura del «Punto Nascita», hanno nuovamente esultato per questo evento, sicuramente ritenuto di buon auspicio. La mamma e la bimba, sono state poi trasferite all’ospedale di Fidenza-Vaio, con due ambulanze, con a bordo, rispettivamente, una pediatra ed una ostetrica, per le previste terapie «post-partum».

Anche questo fatto diciamo che è duro da «digerire» per i valligiani: «Che bisogno c’era - ha detto ieri una mamma - di trasferire a Fidenza due persone (mamma e figlia), che stavano, tra l’altro, benissimo, con un inutile impegno di mezzi e di persone…». Importante il commento della presidente di «Insieme per Vivere», Anna Maria Chilosi: «Ora, a questo punto, - ha detto - stiamo aspettando con ansia, che le rassicuranti e solenni promesse di riapertura del nostro «Punto Nascita», formulate in campagna elettorale, finalmente si realizzino davvero». I genitori della bimba, intanto hanno ringraziato i sanitari di Borgotaro, per la rara disponibilità e professionalità dimostrata.

FRANCO BRUGNOLI BORGOTARO In questo generale clima di ansia e di preoccupazione, ogni tanto, siamo lieti di registrare anche qualche bella notizia. Ieri mattina, a Borgotaro, un’altra bimba è nata nel reparto di Ginecologia (ex «Punto Nascita»)...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal