Sei in Gweb+

Coronavirus

Valmozzola e Terenzo isolati e senza servizi essenziali

24 marzo 2020, 05:08

Valmozzola e Terenzo isolati e senza servizi essenziali

VALENTINO STRASER

VALMOZZOLA L’entrata in vigore della nuova ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri che introduce ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ha sollevato interrogativi fra i residenti dei comuni di Valmozzola e Terenzo.

Nei due territori comunali, infatti, non sono presenti tutti i servizi essenziali, e la popolazione residente è quindi costretta a recarsi nei comuni limitrofi per raggiungere i servizi non disponibili nel proprio comune.

Il primo cittadino di Terenzo, Danilo Bevilacqua, ieri ha tempestivamente informato le autorità preposte e le forze dell’ordine della situazione dei residenti, costretti a spostamenti di qualche chilometro per usufruire dei servizi. Analoga situazione a Valmozzola, dove il Sindaco ha segnalato i disagi alle autorità competenti. E, da parte del primo cittadino, Claudio Alzapiedi è sorto anche il quesito di potersi spostare dal comune di residenza, Borgotaro, a quello di Valmozzola per svolgere le funzioni amministrative. Disagi anche sul fronte della copertura internet che, di fatto, crea difficoltà ai residenti per rimanere aggiornati sul website della situazione comunicata dagli amministratori locali.

Valmozzola, comune fanalino di coda per numero di popolazione residente della provincia di Parma, ha organizzato servizi di assistenza per le fasce più deboli. Con i suoi circa 500 abitanti, distribuiti su un vasto territorio costituito prevalentemente da popolazione anziana, il Comune di Valmozzola ha attivato dal 16 marzo, in sinergia, il volontariato locale per far fronte alle criticità.

L’amministrazione comunale di Valmozzola in accordo con il gruppo di Protezione civile locale ANA ha istituito da pochi giorni, nel corso dell’emergenza Covid-19, un servizio di consegna a domicilio della spesa di alimenti e di medicinali. «Riteniamo un servizio importante in un momento di restrizione senza precedenti mettersi al servizio delle persone con fragilità – ha detto il sindaco Claudio Alzapiedi - in particolare in una piccola comunità presente su un vasto territorio».

Il servizio è rivolto ai residenti nel territorio di Valmozzola, a coloro che sono in condizione di difficoltà che per proprie ragioni non siano in grado di provvedere in autonomia all’acquisto di viveri di prima necessità e di farmaci, e a tutti coloro che per disposizioni sanitarie sono in sorveglianza sanitaria o in isolamento fiduciario.

Un analogo servizio, effettuato con il sostegno del volontariato e della Protezione civile è stato attivato anche dal Comune di Terenzo. La consegna avverrà direttamente da un referente autorizzato, che provvederà alla gestione per il ritiro e la consegna dei prodotti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA