Sei in Gweb+

Diocesi

Un fondo di solidarietà e un numero verde per chi è in difficoltà

29 marzo 2020, 05:03

Un fondo di solidarietà e un numero verde per chi è in difficoltà

LUCA MOLINARI

La costituzione di un fondo di solidarietà per le nuove povertà (causate dall’emergenza coronavirus) e l’attivazione di un numero verde (800147999) per ascoltare persone sole e in difficoltà. Sono due le iniziative straordinarie messe in campo dalla diocesi attraverso la Caritas diocesana, l’Ufficio pastorale del lavoro e l’Ufficio pastorale della sanità.

LOTTA ALLA POVERTÀ

«Come già i primi dati attestano, si aggravano le povertà esistenti. Penso a famiglie con minori alle prese con le spese quotidiane, precari, carcerati, povertà esistenti che diventano sempre più significative, ma anche piccoli imprenditori, artigiani costretti a bloccare la loro attività per un periodo prolungato. Si è quindi pensato di costituire un fondo che, senza sovrapporsi ad altre forme di sostegno attivate a livello locale e nazionale, possa dare respiro a queste categorie nell’immediato, ma anche a breve e lungo termine. Chiedo quindi ai parroci, alle Caritas parrocchiali, agli uffici pastorali, alle associazioni, di essere antenne vigili, capaci di raccogliere, in forma discreta, bisogni e richieste di aiuto, non sempre “emergenti”, da inoltrare alla e-mail della Caritas diocesana: caritas@diocesi.parma.it. La richiesta di contributo andrà corredata di alcuni documenti e sarà vagliata da una commissione (costituita dal vescovo), che si affianchi alla Caritas diocesana, ponendosi anche in dialogo con le istituzioni competenti. In ogni caso, sarà data massima trasparenza alle modalità di erogazione dei contributi». Per contribuire si può effettuare un versamento a Caritas diocesana parmense Emergenza Coronavirus nuove povertà. Iban: IT88G 06230 12700 000037249796. Causale: Emergenza Coronavirus nuove povertà» afferma il vescovo Enrico Solmi.

BASTA SOLITUDINE

Assieme ai problemi economici, sono in forte crescita situazioni di solitudine e richieste di aiuto a livello personale e psicologico. Da qui l’idea di costituire «Noi ci siamo», un servizio di ascolto telefonico che tramite il numero verde 800147999, possa offrire una risposta costante alle preoccupazioni della gente, andando incontro a situazioni di solitudine e a bisogni non ancora intercettati. Al numero verde rispondono alcuni volontari, psicologi e religiosi che saranno a disposizione di quanti hanno bisogno di un colloquio, di una parola di conforto, o semplicemente di un consiglio per affrontare con migliore disposizione d’animo il periodo di difficoltà. Si potrà inoltre chiamare il numero verde per chiedere beni di prima necessità alla Caritas diocesana (il numero verde è attivo tutti i giorni dalle 9 alle 21). Il servizio nasce grazie al Gruppo Intervento Caritas della Protezione Civile e alla Caritas e in collaborazione con il Seirs Croce Gialla, il Nip (Nuovo intergruppo Parma) e la Società Seitel. «Con un numero verde e una risposta quotidiana un monte orario significativo. Crediamo di dare risposta a un genere di preoccupazioni che non è immediatamente legato ad ambito economico e primario, ma di un bisogno altrettanto importante che è la persona. Questo logicamente, è un concretarsi attraverso due iniziative straordinarie di un impegno che continua da parte di tutte le sentinelle sul territorio: penso a Caritas, parrocchie, altri enti con cui siamo in rapporto e di persone che ci segnalano preoccupazioni. Questa emergenza ha visto l’esigenza di rinvigorire, il gruppo intervento della Caritas, ossia la protezione civile legata alla Caritas».