Sei in Gweb+

L'allarme della polizia

Cartelli sulle porte: «Attenzione, sono una truffa»

30 marzo 2020, 05:07

Cartelli sulle porte: «Attenzione, sono una truffa»

Non bastava il virus. Ci volevano anche gli imbroglioni e i disonesti capaci che tentano di sfruttare l'epidemia per rubare e truffare. La conferma che alla disonestà e alla perfidia non c'è mai limite arriva dalle porte di alcuni condomini della nostra città, in diverse zone e anche a Fidenza, dove di recente sono comparsi dei cartelli intestati Ministero degli Interni che si rivolgono ai residenti anticipando controlli nelle case al fine di valutare presenze non consentite dai decreti sul coronavirus. Il tutto infarcito di riferimenti a regolamenti e decreti con un tono secco che evoca, appunto, un documento ufficiale. Peccato che non sia vero nulla: a spiegarlo è la stessa polizia di Stato che ha diffuso un comunicato in cui sostiene che si tratta di falsi e invita a fare attenzione. «Potrebbe essere la mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle vostre case - prosegue la polizia -. Chiunque si imbatta in questi volantini è pregato di segnalarli alle forze di polizia e in ogni caso non seguire le indicazioni riportate sui fogli».

Ovvero guardarsi bene dal fare entrare chiunque si presenti alla porta millantando controlli più o meno improbabili. Questo è vero in ogni occasione. Ma a maggior ragione con una epidemia in corso.