Sei in Gweb+

Il caso

C'è un colornese bloccato alle Maldive

04 aprile 2020, 05:03

C'è un colornese bloccato alle Maldive

COLORNO Un posto magnifico, certo. Ma ora il viaggio alle Maldive del 32enne colornese Marco Nizzoli si sta trasformando in un’odissea con non poche difficoltà per fare ritorno in Italia. Nizzoli – alle Maldive con la fidanzata Martina Ponzi, 24enne di Viadana ed il papà di lei, Gino Ponzi, 55enne viadanese – è partito dall’aeroporto Marco Polo di Venezia il 6 marzo. Destinazione Malè, capitale delle Maldive. Qualche giorno di vacanza per Marco e Martina a fianco di Gino, in viaggio per lavoro, visto che il 55enne viadanese segue l’attività di promozione commerciale per il Rainika Beach guest house, resort di lusso situato sull’isola di Thinadhoo e frequentato da tanti turisti italiani. Le difficoltà per Marco e i Ponzi sono iniziate quando le autorità governative maldiviane hanno sostanzialmente bloccato l’ingresso e gli spostamenti dei viaggiatori giunti o passati dall’Italia nei quattordici giorni precedenti, compreso il 7 di marzo, proprio il giorno di arrivo alle Maldive di Nizzoli e dei Ponzi.

«Viste le restrizioni – spiega Marco – abbiamo deciso di anticipare il rientro in Italia. Ma qui sono iniziati i problemi. La compagnia Oman Air ha riprogrammato il nostro volo di ritorno fissandolo per il 28 marzo, tramite un doppio scalo: a Mascate, capitale dell’Oman, e poi a Francoforte. Ma proprio il 28 marzo, in un aeroporto di Malé praticamente deserto, abbiamo scoperto che il servizio d’imbarco era stato soppresso, senza ricevere nessuna preventiva comunicazione in merito. Siamo rimasti per due giorni, completamenti soli e senza assistenza all’aeroporto». Della questione si sta occupando l’avvocato Marco Tenca.

«Purtroppo sta scadendo anche il nostro visto turistico – spiega ancora Marco – e così ci siamo rivolti alle autorità locali e ai consolati italiani alle Maldive e in Sri Lanka, ma non abbiamo ottenuto risposte. Ad ora nessun canale istituzionale da noi interpellato ha saputo indicarci una soluzione per poter tornare a casa».

r.c.