Sei in Gweb+

Lutto

Addio a Brugnoli, sognava di andare in Australia a fare il nonno

06 aprile 2020, 05:01

Addio a Brugnoli, sognava di andare in Australia a fare il nonno

I colleghi della FMT, l’azienda in cui lavorava Willer Brugnoli, scomparso a 67 anni gli mandano un ultimo saluto: «Ti siamo eternamente grati per i risultati che sei riuscito a raggiungere e per aver reso possibile ciò che a volte pareva impossibile. Il vero valore di un uomo non si misura da quello che ha ottenuto durante la carriera ma da quello che ha dato, non dai risultati che ha raggiunto, ma da ciò che è in grado di lasciare dopo di sé».

Ha lasciato tanto dolore, ma anche infinito amore, Willer, ingegnere dall’acuta intelligenza e dal cuore d’oro che è morto, come dice la moglie, Rina, sul campo. «Willer è andato in pensione il 28 febbraio e dopo qualche giorno si è ammalato. Non si è potuto godere neanche un giorno di riposo. Il 10 marzo sarebbe dovuto partire per l’Australia per andare a fare il nonno. Là, infatti, abita nostro figlio Matteo con le sue bimbe Giorgia e Sofia. Willer non vedeva l’ora di partire per godersi le sue nipotine, in quanto, prima, con il lavoro, non avrebbe potuto assentarsi tanto tempo. Il destino gli ha tirato uno scherzo crudele».

Rina spiega che suo marito è stato meraviglioso per tutta la durata del loro matrimonio: «Non mi ha fatto mai mancare nulla, mi considero fortunata per aver potuto condividere con lui questa vita meravigliosa che ha abbandonato troppo presto. Era pacato e generoso. Non chiedeva mai niente per sé, si ritagliava solo un piccolo spazio per la palestra, in quanto ha sempre amato fare sport. Era il marito che tutte avrebbero voluto avere».

I.Sp.