Sei in Gweb+

CORONAVIRUS

Fidenza, in auto senza motivo e con della droga: 4 denunciati

07 aprile 2020, 05:01

Fidenza, in auto senza motivo e con della droga: 4 denunciati

Si aggiravano nel quartiere deserto, come un normale pomeriggio di primavera, incuranti delle restrizioni legate all’emergenza del Coronavirus: ma non solo, oltre a non avere fornito ai Carabinieri motivazioni sul loro girovagare in auto, sono stati trovati anche in possesso di droga.

I quattro giovani, due residenti in città e due nel parmense, tre di loro tutti ventenni e uno ventiduenne, sono stati denunciati per possesso di sostanza stupefacente e anche per l’inosservanza delle disposizioni che vietano gli spostamenti se non per comprovate esigenze.

Proprio durante i controlli, sulle strade, i carabinieri, hanno notato nel quartiere dei Navigatori, due auto sospette, con a bordo ognuna, due giovani. I movimenti strani delle due macchine hanno insospettito i militari, che si sono appostati e hanno atteso l’arrivo dei quattro giovani. Su un’auto c’erano due ventenni residenti in città e sull’altra due coetanei residenti nel parmense. Quando i carabinieri hanno fermato le due auto, i giovani a bordo non hanno saputo fornire indicazioni sulla loro presenza in quel quartiere. Non hanno saputo spiegare le motivazioni per cui erano in giro e nemmeno avevano l’autocertificazione che attestasse le reali necessità per lo spostamento.

I carabinieri li hanno così bloccati e trasferiti in caserma, per l’identificazione e la foto-segnalazione. Ma un motivo alla base del loro spostamento in macchina, in realtà c’era, anche se ovviamente non poteva essere «certificato»: da una perquisizione sono stati rinvenuti addosso a uno dei due parmensi, 40 grammi di marijuana e ai due coetanei residenti in città, 40 grammi indosso a uno, sempre dello stesso stupefacente e 5 grammi, all’altro. In tutto 85 grammi di droga. La sostanza è stata sequestrata e i quattro ragazzi sono stati denunciati.

Continuano intanto i controlli a tappeto sulle strade ai fini della verifica dell’osservanza delle disposizioni che vietano gli spostamenti se non per comprovate esigenze lavorative, per situazioni di necessità e per motivi di salute.

r.c.