Sei in Gweb+

lutto

Salso piange Remo Bonati, storico elettricista

07 aprile 2020, 05:02

Salso piange Remo Bonati, storico elettricista

Ha suscitato cordoglio a Salso la scomparsa dell’elettricista Remo Bonati, molto noto e conosciuto in città avendo gestito per una cinquantina d’anni un negozio di impiantistica e di vendita di elettrodomestici in via Del Lavoro.

Nato nel 1937 nella città termale, Bonati sin da giovanissimo aveva cominciato a lavorare nel settore dell’elettricità alle dipendenze del Radiolabiratorio gestito da Tibiletti e Ferrandi, effettuando trasferte anche a Milano, e prestando inoltre la sua attività nel podere del castello di Tabiano ed all’istituto termale Baistrocchi. Nel 1964 aprì con un socio il negozio di impiantistica e di vendita di elettrodomestici in via Del Lavoro: in oltre 50 anni di attività, anche dopo il collocamento a riposo visto che per qualche tempo ha affiancato il figlio Maurizio che ne ha proseguito la gestione, Remo Bonati ha servito generazioni di salsesi che si recavano nel negozio per un acquisto o anche solo per un consiglio.

Persona dal carattere buono e generoso, Remo aveva infatti sempre una buona parola per tutti ed era prodigo di consigli, per questo motivo aveva saputo conquistarsi la stima e la simpatia di tutti i clienti. Negli anni ‘70 e ‘80, quelli del boom dell’edilizia e delle costruzioni, aveva affiancato alcune imprese salsesi, come quelle di Cavalli e di Valentini, nella posa degli impianti.

Dopo il collocamento a riposo, Remo Bonati si era dedicato alle sue passioni: la cura dell’orto e del giardino e la partita a briscola e tressette con gli amici del bar Jolly. Amante del calcio, negli anni della gestione del «presidentissimo», il cavalier Giovanni Gerini, non si perdeva una partita del Salsomaggiore: le soddisfazioni maggiori sono arrivate dal figlio Maurizio - che a cavallo degli anni ‘80 e ‘90 ha difeso la porta di squadre professionistiche, Fiorentina e Parma, e semiprofessionistiche, Rimini e Ravenna, e che attualmente ricopre un ruolo nel quadro tecnico dell’Alsenese - e dai nipoti che giocano nel Salso e a Fidenza.

Bonati ha lasciato la moglie Francesca, i figli Maurizio e Sabina, la nuora Sabrina, il genero Roberto ed i nipoti Cristian, Filippo, Sofia ed Andrea.

M.L.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA