Sei in Gweb+

CORONAVIRUS

Mascherine e gel mani: ecco i prezzi e dove trovarli in città

08 aprile 2020, 05:08

Mascherine e gel mani: ecco i prezzi e dove trovarli in città

PIERLUIGI DALLAPINA

Introvabili anche se indispensabili. Chi ha provato a cercare le mascherine se n'è reso conto. Ci sono stati giorni in cui erano letteralmente scomparse dal mercato. Ora qualcosa arriva, ma non è mai abbastanza, tanto che le farmacie le vendono con il contagocce per accontentare tutti. In altre parole, se prima della pandemia venivano vendute a pacchi, quelli più comuni erano da 50 pezzi, adesso già riuscirne a comprare dieci in una volta sola è un colpaccio.

Qualcuno, vedi il caso della farmacia Amadasi, continua a ricordare l'obbligo di vendere le mascherine a pacchi, perché così impone la legge, tanto che viene citato il caso della farmacia Costa multata, nei giorni scorsi, perché vendeva le mascherine sfuse pur di soddisfare le richieste di tanti cittadini impauriti dal contagio. La guardia di finanza, vista la situazione di emergenza nazionale dovuta al coronavirus, ha tuttavia provveduto a sospendere la sanzione.

Tornando all'indagine condotta fra le farmacie della città, si scopre quello che tutti o quasi hanno sperimentato in questi giorni: le mascherine chirurgiche sono diventate merce rara, rarissima e, per la legge della domanda e dell'offerta, hanno visto lievitare il prezzo.

Sia chiaro, l'inchiesta non è stata condotta in stile «caccia alle streghe», con l'intento di scovare chi applicava il ricarico più alto, sfruttando l'attuale situazione di caos e di paura.

Nelle farmacie di Parma le mascherine chirurgiche vengono vendute a un prezzo che oscilla fra 1,50 e 2,50 euro ciascuna. Certo, se si paragonano queste cifre al periodo pre-coronavirus è tanto, ma da un mese e mezzo a questa parte è letteralmente cambiato il mondo: le mascherine sono diventate un bene preziosissimo e le poche che riescono ad arrivare in Italia dall'estero costano care agli stessi farmacisti, che devono destreggiarsi spesso in un mercato di squali.

Tanti farmacisti hanno ammesso di essere tempestati di email e telefonate di gente che propone mascherine a prezzi stratosferici, millantando forniture enormi, a patto che tutto il carico venga pagato in anticipo. Cioè, prima paghi e poi, forse, vedi la merce: prima, assicurano, simili proposte indecenti non capitavano. Ora sono all'ordine del giorno.

Ma anche chi si affida ai distributori abituali è costretto a subire i rincari su un prodotto che prima della pandemia aveva una redditività così bassa da non venire più fabbricato in Italia. Non conveniva fare mascherine, le si vendeva a poco, troppo poco per guadagnarci. Gli stessi titolari raccontano che prima dello scoppio della pandemia le mascherine chirurgiche a loro costavano tra i 15 e i 20 centesimi, esclusa l'Iva al 22%, mentre ora possono superare 1,10 euro al pezzo.

Stesso discorso per le introvabili ffp2, quelle che garantiscono un'altissima protezione, tanto che qualcuno si è rifiutato di comprarle, dopo aver scoperto di doverle pagare sui 15-17 euro al pezzo. C'è il caso di una farmacia (la Ponte Dattaro) che è riuscita a trovare a buon prezzo alcune ffp2 con un'estetica come le mascherine «tre veli», ma da un potere filtrante più alto. Alcune farmacie hanno le mascherine lavabili fino a 30 volte con membrana antibatterica agli ioni d'argento: in questo caso il prezzo al pubblico è attorno ai 10 euro.

Sui gel mani la ricerca è meno difficoltosa: se l'Amuchina 80ml viene distribuita in pochi pezzi, esiste un'ampia gamma di altri gel igienizzanti a base alcolica: il costo varia in base a formato e tipo di prodotto.

Come si vedrà, dalla tabella alcune farmacie (legittimamente) hanno preferito non fornire informazioni al telefono. Nel caso delle tre farmacie comunali in gestione a Lloyds Farmacia, una nota sui gel igienizzanti spiega che «i nostri prezzi sono rimasti invariati rispetto all’inizio della diffusione del coronavirus, anzi in alcuni casi sono stati anche ribassati», mentre per quanto riguarda le mascherine assicurano che «non intendiamo acquistare a prezzi oggetto di speculazione, siamo in attesa di poter concludere ordini importanti, il prima possibile».

Tra mille difficoltà c'è anche spazio a un tocco di spensieratezza: in questo periodo oltre a mascherine e gel, in farmacia vanno a ruba anche le tinture per capelli.

Clicca qui per vedere dove trovare mascherine e gel.

 

SALUTE

Alito pesante? Non è solo questione d'igiene

Spazzolino, filo interdentale, colluttori devono essere un rito fin da piccoli Ma spesso l'alitosi è sintomo di malattie che vanno indagate: gola, reni,  fegato, polmoni, come affrontare il problema