Sei in Gweb+

Coronavirus

Primo sì in Valceno in guanti e mascherina

10 aprile 2020, 05:05

Primo sì in Valceno in guanti e mascherina

VARSI Primo matrimonio in Valceno ai tempi del Coronavirus. È avvenuto a Varsi, dove, nei giorni scorsi, Marco Giorgio e Wilma si sono giurati amore eterno all’interno della sala consiliare del Municipio. I timori legati all’emergenza Coronavirus non sono stati in grado, quindi, di fermare la forza dell’amore e, con esso, la celebrazione del matrimonio civile.

Un sì davvero particolare quello dei due varsigiani, costretti ad indossare non solo i tradizionali abiti nuziali ma anche la mascherina.

«Aspettare non sarebbe servito - ha detto la coppia -; grazie al Comune, abbiamo potuto sposarci lo stesso, con le dovute precauzioni, e così abbiamo confermato la nostra volontà di sposarci, un progetto che avevamo da tempo. Nulla può fermare l’amore». Ecco che, allora, in un momento di forte emergenza, di crisi, di tragedie, di numeri che parlano costantemente di morte e dolore, notizie come queste riaccendono la luce. Rappresentano, infatti, un importante segno di continuità della vita e di speranza nel futuro.

In un contesto surreale, i due novelli sposi si sono scambiati le promesse e gli anelli dinnanzi al sindaco Angelo Peracchi; dietro di loro, ad accompagnare la coppia, sono state le due figlie, damigelle d’onore, oltre alla vigilessa, Giovanna Tanzi, e l’ufficiale dell’anagrafe, Matteo Gherardi, presenti in qualità di testimoni. I festeggiamenti sono solo rimandati.

 

 

 

SALUTE

Alito pesante? Non è solo questione d'igiene

Spazzolino, filo interdentale, colluttori devono essere un rito fin da piccoli Ma spesso l'alitosi è sintomo di malattie che vanno indagate: gola, reni,  fegato, polmoni, come affrontare il problema