Sei in Gweb+

Coronavirus

Calestano, un carabinere positivo: caserma sanificata

11 aprile 2020, 05:03

Calestano, un carabinere positivo: caserma sanificata

ANTONIO RINALDI

CALESTANO - Un carabiniere in forze alla stazione del paese è risultato positivo al tampone del Coronavirus: l’esito delle analisi è arrivato mercoledì sera, e giovedì mattina la caserma di Calestano è stata momentaneamente chiusa. Il tampone è stato prelevato venerdì 3 aprile, nell’ambito di una progetto di screening a campione messo in opera dall’Arma dei Carabinieri per valutare lo stato di salute dei propri militari in servizio. Nelle scorse settimane i tamponi erano stati effettuati solo su militari sintomatici, mentre negli ultimi giorni si è passati a farli, a campione, su tutti i militari; ed è così che per un carabiniere in forze alla caserma di Calestano, mercoledì in serata è arrivato l’esito positivo. Il militare, che non ha, nè ha mai ha avuto alcun sintomo negli ultimi giorni, è stato subito posto in isolamento così come anche tutti i suoi colleghi e la sua famiglia. Nella mattinata di giovedì la caserma è stata brevemente chiusa per procedere a operazioni di pulizia e sanificazione straordinarie, e poi riaperta già in giornata. «Non vi è stata alcuna interruzione del servizio né disagio alla popolazione - dice il Tenente colonnello Marcello Robustelli comandante del reparto operativo del Comando provinciale di Parma - nella sola giornata in cui la caserma è rimasta parzialmente chiusa per la sanificazione, giovedì, era presente infatti la stazione mobile messa a disposizione del comando provinciale di Parma e il territorio è stato presidiato da uomini e pattuglie provenienti sia da Parma sia dal nucleo radiomobile di Borgotaro».

Nella giornata di giovedì una squadra dell’Ausl ha provveduto ad effettuare i tamponi su tutti i 5 colleghi di stazione del militare positivo; gli esiti dei tamponi dovrebbero arrivare nella giornata odierna e sulla base dei risultati verranno prese delle decisioni: i militari che risultassero positivi saranno messi in isolamento e dovranno effettuare il periodo di quarantena, mentre chi risulterà negativo potrà tornare subito al lavoro. L’Amministrazione comunale dal canto suo ha rafforzato il servizio di Polizia municipale e ricorda che le strade saranno presidiate, i controlli ci saranno e anche per il periodo pasquale non sarà tollerato nessuno spostamento se non quelli ammessi dai decreti presidenziali.